NUOVA GIUNTA, SIENA E ACQUA ALTA: ENZO A TUTTO CAMPO

24

«Nessuna bocciatura per Luca Spignese e Roberta Boccanfuso, ma l’amministrazione aveva bisogno di maggiore propulsione perché le sfide che ci attendono sono tante e impegnative. Liviana Buono e Ciro Ferrandino hanno le caratteristiche giuste, ma non parlatemi di “operazione nostalgica”: chi lo pensa è decisamente fuori strada». Parola di Enzo Ferrandino che spiega i motivi della nuova giunta in una intervista rilasciata oggi a Il Golfo. Sul parcheggio della Siena dice: «Non volevamo andare oltre il 30 giugno e la controparte si è adeguata. Saremo vigili nel verificare che le opere continuino in maniera spedita ma i presupposti mi sembrano esserci tutti. L’altra sera, transitando in zona, c’erano riflettori accesi ed erano in corso operazioni di getto di un’altra cospicua porzione di fondazioni». E sul problema dell’acqua alta:«Dopo due anni e mezzo è presto per parlare di rimpianti, meglio soffermarsi sulle aspettative. Vogliamo trovare i fondi per risolvere il problema dell’acqua alta sulla Riva Destra, poi redigere e prospettare alla Regione un progetto esecutivo per utilizzare cinque milioni per il parcheggio della SS 270 per realizzare due banchine pedonali. E poi…».