DL ISCHIA, OK A 40 MLN IN 4 ANNI PER PIANO SICUREZZA E RICOSTRUZIONE

2

Via libera a 40 milioni, 10 l’anno dal 2023 al 2026, per il Piano commissariale d’interventi urgenti per la sicurezza e la ricostruzione di Ischia, colpita da una violenta alluvione lo scorso novembre. Lo prevede un emendamento – frutto della riformulazione di varie proposte bipartisan – approvato in commissione Ambiente al dl Ischia. La commissione ha licenziato ieri il decreto, che sarà all’esame dell’aula da lunedì. Nello specifico, l’emendamento stabilisce che, per “garantire il necessario coordinamento tra gli interventi urgenti di messa in sicurezza idrogeologica del territorio e di ripristino delle infrastrutture pubbliche e degli immobili privati” a seguito degli eventi calamitosi del 26 novembre 2022 e quelli di ricostruzione degli edifici colpiti dal sisma del 21 agosto 2017, il commissario straordinario potrà agire “anche con riferimento agli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal 26 novembre 2022”. Sarà quindi il commissario straordinario, e non quello delegato, a occuparsi del coordinamento. Il commissario straordinario dovrà approvare – in tre mesi – un piano di interventi urgenti riguardanti le aree e gli edifici colpiti dalla frana del 26 novembre 2022 nel Comune di Casamicciola Terme. Il Piano avrà una validità quinquennale e potrà essere aggiornato annualmente a seguito delle eventuali modifiche ai relativi stanziamenti.