25 MILIONI DAL GOVERNO PER I DISTURBI ALIMENTARI: SORRIDE L’ASSOCIAZIONE ARTEMISIA

76
E’ di pochi minuti fa la notizia che La Commissione Bilancio ha approvato l’emendamento per il contrasto dei disturbi alimentari. Viene istituito così un fondo presso il Ministero della Salute con una dotazione di 25 milioni per il biennio 2022-2023.
Questo risultato a dir poco epocale giunge, non a caso, dopo l’incontro svoltosi a Roma nello scorso mese di ottobre, laddove l’Associazione “Artemisia – Una Voce per l’Anoressia”, insieme ad altre Associazioni, ha avuto modo di rappresentare al Ministero della Salute le annose problematiche e la condizione da troppo ignorata degli ammalati di DCA.
Oggi, l’istituzione di un fondo anche abbastanza cospicuo (almeno per un primo passo) espressamente dedicato ai disturbi del comportamento alimentare ufficializza la derubricazione dell’anoressia, della bulimia e di tutti gli altri DCA dal novero delle patologie psichiatriche, riconoscendo loro la giusta specificità.
Di certo si tratta di un inizio e la nostra soglia di attenzione non dovrà certo calare, ma è legittimo poter considerare questo provvedimento, se confermato poi nelle aule parlamentari, una graditissima sorpresa natalizia.