A SNAV, CAREMAR, NLG E ALILAURO LA GESTIONE DEL NUOVO TERMINAL BEVERELLO

81

Si è conclusa la gara per l’affidamento delle attività del nuovo molo Beverello di Napoli, la banchina dove partono e approdano le unità veloci impiegati sulle linee del Golfo di Napoli. A gestire la rinnovata stazione marittima partenopea sarà una cordata di compagnie di navigazione composta da Caremar, Snav, Navigazione Libera del Golfo e Alilauro. Per una gestione che parla decisamente ischitano. La commissione insediata presso l’Autorità di sistema portuale del mare Tirreno centrale ha concluso i lavori facendo sapere che è risultata più vantaggiosa l’offerta degli armatori contro quella presentata dal raggruppamento temporaneo di imprese che già gestisce la stazione marittima di Porta di Massa e cioè la Compagnia Marittima Meridionale Srl-Terminal Traghetti Napoli Srl-De Luca E. C. Impresa Marittima Srl.

 

Con la vittoria degli armatori ora scatterà la seconda fase, ovvero quella della consegna dei locali propedeutica all’apertura al pubblico. Prima di tutto sarà però necessario procedere alla conseguente fase di allestimento degli spazi e delle nuove biglietterie.  Non sarà un processo né semplice né breve, fanno sapere gli assegnatari prendendo tempo, perché le strumentazioni tecniche sono tutte nuove e si dovranno testare compiutamente prima di smantellare i container con le vecchie biglietterie. Nei nuovi spazi, contestualmente, bisognerà appaltare una serie di servizi a cominciare dai contratti per la pulizia, il verde pubblico  e la sorveglianza h24 di cui i concessionari saranno responsabili a titolo oneroso. Non bisogna dimenticare che nei nuovi locali cominceranno da subito a transitare migliaia e migliaia di persone ogni giorno. Per tutti questi adempimenti i tempi stimati sono di 30/40 giorni lavorativi.  Intanto lunedi è prevista la visita del Ministro per le infrastrutture Matteo Salvini.