ALL’ANTONIANA SI RICORDA IL CINQUANTENARIO DELLO SBARCO SULLA LUNA


54

Nel cinquantenario dello sbarco sulla Luna, seguendo le direttive del Maggio dei Libri, la Biblioteca comunale Antoniana ha celebrato l’evento portando all’attenzione dei ragazzi il primo racconto di fantascienza. S’intitola “Primo viaggio alla luna” e l’autore, Ernesto Capocci, immagina che a compiere quest’impresa sia una donna. “Questo testo – ha spiegato la dott.ssa Annicelli, direttrice dell’Antoniana – era andato perduto ed è stato ritrovato nella Biblioteca Nazionale di Bari perché conservato in un archivio privato. Ciò che sorprende, tra le altre cose, è che Capocci, Direttore dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte abbe un forte legame con Ischia. Pare che, per alcune descrizioni della luna, si sia ispirato proprio alla nostra isola e ai Campi Flegrei”. Condotti dal professore Domenico Castagna, alcuni dei ragazzi della “Scotti” hanno compiuto questo viaggio sulla luna, insieme a Urania e ad Ernestina, attraverso la lettura, per poi affrontare un divertente puzzle legato alla comprensione del testo.