AUTO SENZA BIGLIETTO SULLA NAVE, INTERVENGONO I CARABINIERI


44

Nel tardo pomeriggio di ieri a Pozzuoli, sul porto flegreo, si è verificato un episodio surreale che ha avuto come testimoni diversi isolani: teatro dell’accaduto è stato il traghetto della Medmar. La motonave, come da abitudine, avrebbe dovuto mollare gli ormeggi dal porto puteolano in direzione di Casamicciola alle 18.30 e fino a quel momento nulla lasciava presagire che potesse verificarsi qualcosa di anomalo. Ma quando mancavano davvero pochi istanti al momento in cui la nave levasse gli ormeggi, ecco che è accaduto l’irreparabile.

Una vettura è giunta sparata a bordo gettandosi nel garage ed eludendo tutti i controlli, compreso quelli del personale di bordo che chiedevano al conducente della vettura, peraltro molto conosciuto sull’isola, di esibire il regolare biglietto. Ovviamente il conducente della macchina è stato immediatamente raggiunto dai marittimi che gli hanno chiesto di consegnare loro il tagliando di viaggio. L’uomo ha risposto senza battere ciglio che non ne era in possesso e quando ovviamente gli è stato chiesto di scendere dal traghetto non ha voluto saperne. Inutili sono state le insistenze del personale della Medmar, il “portoghese” ha piantato i piedi  e non ne ha voluto sapere. A quel punto al comandante del traghetto non è rimasto altro da fare che chiedere l’intervento dei carabinieri. Sul posto, così, giungevano dapprima una gazzella dei militari dell’Arma e poi una seconda. I tutori dell’ordine ascoltavano quanto accaduto e naturalmente invitavano l’autista senza biglietto a scendere dal traghetto. Stavolta, dinanzi al diktat dei carabinieri, lo stesso non ha potuto opporre un rifiuto. Prevedibile il malumore per il grosso ritardo accumulato dalla motonave.