CALCIO A 5, LA VIRTUS LIBERA “ASFALTA” TORRE DEL GRECO


14

VIRTUS LIBERA FORIO – TORRE DEL GRECO 6 – 1

Virtus Libera: Savio, Battaglia, Romano, Coppa, Polito 1, Morgera, Melise 3, Beneduce, Di Scala, Rossi 2, Mainolfi, Curci.

Torre del Greco: Cioffi, Avino, Di Palma 1, Picariello, Palomba, Perez, Odore, Carillo, De Angelis, Iervolino, Di Cristo. All. Punzetta e Abilitato

Arbitro: Sig. Filosa di Napoli

Note. Ammoniti Palomba, De Angelis, Iervolino, Di Scala. Spettatori circa 200.

Due settimane di “riposo forzato” dal campionato non hanno distratto in alcun modo la Virtus Libera. La squadra di mister Monaco riprende il discorso esattamente da dove lo aveva interrotto: giocare bene e vincere. Stavolta a farne le spese è un Torre del Greco molto accorto in fase difensiva e che, fino a quando ha potuto, ha provato in tutti i modi a limitare le giocate dei foriani. Ma contro questa Virtus Libera, determinata a portare a casa la sesta vittoria (su sette gare) del 2019, c’è davvero poco da fare. Gran protagonista della gara Daniele Melise, autore di ben tre gol a coronamento dell’ennesima prestazione eccellente.

Schieramenti. Mister Monaco opta inizialmente per capitan Coppa, Melise, Beneduce, Rossi. Tra i pali c’è Curci nonostante un problema al polso sinistro. Dall’altra parte, c’ è Avino tra i pali, mentre i giocatori di movimento inizialmente sono: Di Palma, Carillo, De Angelis e Iervolino.

La partita. Bastano appena 44 secondi al “Prof.” Lorenzo Rossi per mostrare al Palacasale di avere il piede particolarmente caldo: l’inserimento centrale di capitan Coppa favorisce proprio Rossi che manda la palla dove l’incolpevole Avino non può arrivare. Al 7’ però gli ospiti pareggiano i conti su un calcio di punizione battuto da Di Palma e che sorprende Curci. La squadra di mister Monaco non si abbatte e riprende a macinare gioco. Il pallino del gioco è costantemente in mano alla Virtus Libera, con il Torre pronto a difendersi. Al 18’ l’arbitro concede ai foriani un calcio di rigore per fallo in area su Di Scala. Avino, però, ipnotizza Rossi. La parità dura fino al 24’, quando la pressione alta di Polito permette a Melise di presentarsi davanti al portiere e di batterlo con gran precisione. I padroni di casa spingono sull’ acceleratore per andare al riposo sul doppio vantaggio: al 28’ Morgera coglie il palo, poi ci pensa ancora Melise, con un guizzo dei suoi, a permettere alla Virtus Libera di andare al riposo in vantaggio per 3 a 1. Ad inizio ripresa, i padroni di casa chiudono definitivamente i conti: al 5’ ancora applausi per Daniele Melise che al termine di una azione caparbia si bene un avversario e scaglia la palla sotto la traversa, confermando una grande velocità di esecuzione accanto ad un ottimo tocco di palla. Potrebbe calare anche il poker l’ex Lausdomini, ma non riesce a capitalizzare un tiro libero, mandando la palla fuori. Al 20’ “Rambo” Polito approfitta di un errore di Avino per iscriversi alla festa del gol biancoverde. La partita si chiude con la sesta rete dei padroni di casa, messa a segno da Rossi su tiro libero. Il prof. Così realizza la doppietta personale.

La prossima gara. Ad attendere la Virtus Libera c’è adesso la insidiosa trasferta col Monello Boys. I bianco verdi attendono, inoltre, la fissazione del recupero della gara col Massa non giocata nello scorso week end per via del cattivo tempo.