CALCIO A 5: VIRTUS LIBERA CORSARA ALL’ESORDIO IN C/1

9

Serie C1

1a giornata

TRILEM CASAVOTORE – VIRTUS LIBERA FORIO 6 – 7

Trilem Casavatore: Fabiano, Pezzella 1, Avallone 1, Iannone, Murolo 1, Russo 1, Varriale 2, Galluccio, Mancini, Gallo, Acanfora, La Monica. All. Florio/Grieco.

Virtus Libera Forio: De Nicola, Grimaldi, Mainolfi, Coppa 1, Polito, Morgera, Melise 1, Beneduce 1, Buono 1, Rossi, Cuomo 3, Trofa. All. Monaco

Arbitri: Sigg.ri Caputo (Caserta) e Raiano (Napoli)

Note. Ammoniti: Murolo, Russo, Galluccio (TC); De Nicola, Beneduce (VL). Espulso Monaco (VL).

Esordio migliore non poteva esserci. La Virtus Libera Forio bagna con una vittoria (ed ancor prima con una prestazione gagliarda) la prima in C1. Al cospetto di un Trilem Casavatore quadrato ed esperto, la compagine allenata da Gino Monaco ha mostrato carattere e personalità, sia quando si è trattato, per ben tre volte di fila, di rimontare gli avversari, sia successivamente, quando capitan Coppa e compagni sono stati bravissimi nel gestire un finale di gara palpitante e decisivo. Se il buongiorno si vede dal mattino… Schieramento. Lorenzo Rossi, in dubbio fino all’ultimo, riesce ad essere della gara. Out per infortunio, Nello Migliaccio, comunque presente a San Sebastiano per incitare i suoi compagni. Inizialmente mister Monaco si affida a De Nicola, Melise, Polito, Beneduce e Cuomo.

Il primo tempo. Sarà stata l’emozione, sarà stata la consapevolezza di vivere un sabato pomeriggio destinato ad entrare nella storia della Virtus Libera Forio, all’esordio in C1, ma gli isolani si fanno sorprendere subito: sopo una manciata di secondi dallo start, Murolo riceve da calcio d’angolo e sblocca la gara. Non ci mette nulla la Virtus Libera a reagire: al 3’ Cuomo pareggia i conti. Il copione si ripete in altre due circostanze, con i padroni di casa che, per altre due volte, si riportano in vantaggio (gol di Pezzella e Russo) ma puntualmente vengono ripresi da capitan Coppa e compagni (gol di Beneduce e Buono). La Virtus Libera ci prende gusto, ed al 31’ si porta in vantaggio: gli isolani recuperano palla e Daniele Melise non lascia scampo all’estremo difensore avversario. Ad una manciata di secondi dall’intervallo e con le due squadre a 5 falli ciascuno, il Casavatore pareggia i conti con il contestato tiro libero di Varriale. Al riposo si va in perfetta parità.

Finale palpitante. La ripresa è leggermente meno frizzante del primo tempo. Le due formazioni cercano di limitare le imprecisioni del primo tempo e, almeno nei primi minuti, assistiamo ad un numero minore di occasioni da gol. La situazione falli in casa Trilem però è di quelle difficili da gestire: con nove minuti ancora da giocare, i padroni di casa sono già a quota 5. Gli isolani ne approfittano e mettono di nuovo la freccia con lo scatenato Raffaele Cuomo, che trova la via del gol appunto su tiro libero. Il Trilem alza i giri del motore e costruisce diverse palle gol senza però riuscire a riportare il risultato in equlibrio. A 6 minuti dalla fine, mister Gino Monaco viene allontanato dalla panchina isolana per proteste. Il finale di gara è di quelli sconsigliati ai deboli di cuore. Roberto De Nicola respinge un tiro libero dei padroni di casa, i quali, però dopo poco pareggiano i conti con il portiere di movimento. Ancora Cuomo, di nuovo su tiro libero riporta in vantaggio la compagine foriana. In campo le emozioni si susseguono: i padroni di casa si spingono in avanti alla ricerca del nuovo pareggio, ma vengono beffati da un contropiede finalizzato da capitan Coppa. Nei secondi conclusivi il Trilem accorcia, portandosi sul 6 a 7. Ma ormai è tardi. È festa grande in casa Virtus Libera Forio. Del resto esordio più felice era difficile da immaginare.