CANTIERE DELLA SIENA, COMUNE E SOPRINTENDENZA CONCORDANO I TEMPI DELLA PROROGA

38

Al cantiere del parcheggio della Siena ad Ischia Ponte i lavori fervono. Ma i residenti ed i commercianti del Borgo di Ischia Ponte  si chiedono quanto ancora dureranno. Il 29 settembre è scaduta la concessione edilizia.  A parlare della probabile proroga anche il sindaco Enzo Ferrandino con la responsabile del patrimonio architettonico della Soprintendenza architetto Paola Bovier. L’ufficio tecnico comunale ha vagliando il caso del parcheggio della Siena. In pratica hanno analizzato quelli che sono i tempi ulteriori presumibili e necessari per il completamento dell’opera e quali sono le eventuali conseguenze di un possibile mancato rinnovo della concessione edilizia. Stesso studio anche per la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Napoli che deve concedere il nulla osta propedeutico alla proroga della concessione edilizia. Il Comune, con il sindaco Enzo Ferrandino in testa, è stato chiaro: o il cantiere chiude entro l’inizio della prossima stagione estiva o niente proroga. Il primo cittadino ha chiesto rassicurazioni sui tempi della chiusura del cantiere. Solo nel caso in cui dovessero esistere delle reali e sostanziali prove che i lavori possano terminare in un tempo ragionevole ovvero che l’infrastruttura possa essere completa, utilizzabile ed inaugurata entro il 21 giugno (giorno in cui comincia l’estate) il Comune concederà un rinnovo della concessione edilizia. Qualora, invece, queste garanzie non dovessero arrivare, ci sarà il diniego.  La Soprintendenza, invece,  sarebbe orientata verso la concessione della proroga per un anno e comunque non oltre il 31 dicembre 2020. Con certezza, quindi, la concessione edilizia sarà rinnovata. Il punto di incontro, tra proprietà del parcheggio, Comune e Soprintendenza è da trovare sulla dead line di fine lavori.