CANTIERE DELLA SIENA, SORRENTINO CONTRO GIANLUCA

10

Il Parcheggio della Siena, ubicato alle porte di Ischia Ponte, adesso oltre ai soliti inquietanti interrogativi sui tempi di conclusione dell’opera scatena anche una vera e propria bufera politica. Non la prima, e presumibilmente neppure l’ultima, ma i toni inevitabilmente finiscono con l’alzarsi. Tutto nasce da un intervento del consigliere di minoranza Gianluca Trani, che in un’intervista televisiva esternava le sue perplessità sul fatto che i termini di consegna del cantiere fossero rispettati. Il consigliere di maggioranza Antonello Sorrentino, il quale ha risposto a muso duro alle considerazioni di Gianluca Trani: “Eccolo il signor ‘vogliamo certezza’: Il capo dei Nutella Boys dimentica che i lavori al parcheggio della Siena sono iniziati a novembre del 2013, dimentica anche che lui è stato consigliere di maggioranza dal 2007 al 2017, che Ciro Cenatiempo è consigliere dal 2012 e dulcis in fundo Ottorino Mattera è consigliere dalla notte dei tempi”. Poi la stilettata finale: “Dimentica tante cose in questa sua intervista demagogica – spiega Antonello Sorrentino – però ci tiene a sottolineare che quella dei Nutella Boys è una minoranza consiliare costruttiva e propositiva. Per la serie, predicare bene e razzolare male. Un abbraccio”.

Chi si aspettava la replica dell’esponente del gruppo consiliare “Per Ischia” è rimasto almeno per il momento deluso. Trani, infatti, si è limitato a rispondere (almeno questa è la sensazione) al suo accusatore senza citarlo direttamente ma con poche ed esaustive parole: “Mi hanno chiesto cosa penso del Parcheggio della Siena, un tema che sento vi sta molto a cuore. Ho pensato di esporre il mio punto di vista, consapevole che sia un’opera importante se fatta bene. Ripropongo il mio intervento chiedendo il vostro parere su questa vicenda”.