CARNEVALE DI MONTERONE, 101 VOLTE GRAZIE DAGLI ORGANIZZATORI


31

Una festa fatta di sorrisi e di risate, di colori e di musica che ha reso indimenticabile questo magico Carnevale di Monterone. “Grazie a tutti quanti hanno preso parte all’evento – dichiara il presidente dell’Associazione Folkloristica Monterone, Antonio Mendella – rendendolo ancora più coinvolgente. Ringrazio l’amministrazione comunale di Forio che è sempre molto vicina all’iniziativa, i costruttori dei tre carri allegorici che hanno sfilato lungo il corso di Forio (giudicati da una apposita giuria composta da Geppino Cuomo, Nicola Gioba, Ciro Frallicciardi, Elena Mazzella, Raffaele Funiciello), i musicisti che hanno colorato l’evento in piazza a Monterone e Peppe Iodice che, con la sua comicità, ha strappato più di un sorriso in un crescendo di emozioni che hanno reso particolare l’intera manifestazione.”

Alta la partecipazione di pubblico all’evento che è un punto di riferimento per l’intera isola e per tanti turisti che, sempre in numero maggiore, scelgono Forio per vivere una vacanza particolare. “Il Carnevale di Monterone – continua Mendella – rappresenta una porzione, bella, della nostra Storia. Una Storia centenaria che passa attraverso maschere e personaggi come il “Principe Carnevale”, il grande fantoccio che viene incendiato al termine della giornata dal M. Pasquale “Dragon” Di Costanzo, e la Banda “Città di Monterone” in divisa d’ordinanza, diretta dal Prof. Vincenzo Magnanimo, reduce dalla Tournèe a Parigi, Londra e New York con Zappisti, Serraserristi, Triccaballacchisti, Pignattisti, Scetavajassisti…”

Un evento che affonda le proprie radici nel tessuto sociale più vero del comune di Forio, presentato da Anna Castagna e Nello Di Leva, con il prezioso coordinamento artistico di Gaetano Maschio. “Grazie a tutti quanti hanno profuso il proprio impegno per la realizzazione di questa edizione e immancabilmente, ringrazio la “SETTA ZUFNIELLO”, con a capo SATOR ‘E PUMPETT, GIUSEPPE CUTELLESE, nel ricordo dell’insostituibile LEONARDO POLITO, che hanno deliziato tutti con pasta e fagioli e pappardelle al cinghiale, il tutto annaffiato da buon vino locale. A dare man forte i collaboratori sempre presenti Capobanda Carmine Migliaccio, Giuseppe Mendella – ‘a Tettoia. Grazie, come da tradizione, anche alla Pasticceria F.lli Calise Del Cav. Pietro, che con generosità perpetua una squisita tradizione.”

LA CLASSIFICA

I Cavalieri della Magnosa con il carro “Musica a cavallo” – primo posto

Proloco Panza con il carro “La Cina è vicina – secondo posto

Proloco Scentone Forio con il carro “Fo…Rio De Janeiro” – terzo posto