CASO QUIRINO MEDMAR, DAL GOVERNO 100 MILIONI PER LE ISOLE MINORI

47

Le immagini del traghetto Quirino della Medmar completamente in balia delle onde all’esterno del porto di Ponza devono avere impressionato anche lui. Che pure da ministro della Protezione Civile più che del Mare certamente ne ha vista più di una. Ma il caso della motonave che ha rischiato davvero di affondare ed al cui interno – a parte una serie di veicoli pesantemente danneggiati – forse solo per un caso non si registrano feriti – ha indotto Nello Musumeci a partire con le marce alte al punto che domenica sera ha convocato una conferenza stampa svoltasi questa mattina a Roma. Nella quale il ministro ha annunciato un corposo progetto di prevenzione realizzato a favore delle isole minori. Arriva un bando di 100 milioni di euro a seguito di una iniziativa portata avanti con Casa Italia e Protezione Civile, fondi che dovranno servire a mettere in sicurezza le infrastrutture strategiche pubbliche.

Il governo, di fatto, prende atto dell’articolo 119 della costituzione che impone allo Stato di farsi carico di ridurre i gravi e permanenti svantaggi della insularità. Ma anche del fatto che ci si trova davanti a territori fragili e vulnerabili che hanno bisogno di una concreta messa in sicurezza e sotto questo aspetto quanto accaduto a Casamicciola nel 2017 prima e nel 2022 poi è purtroppo qualcosa di iconico. Non a caso proprio sul fronte terremoti Musumeci ha ribadito l’obiettivo di lanciare un piano serio e concreto a beneficio dei territori maggiormente esposti dal punto di vista sismico.