CESARO ACCUSA: “LO STATO SI ARRENDE E LA REGIONE RESTA SILENTE”

64

“Bed and breakfast e strutture extralberghiere completamente abbandonate, ignorate le richieste sulla spendibilità del bonus vacanze degli imprenditori alberghieri e balneari albergatori, risorse inesistenti per la ristrutturazione e l’adeguamento delle strutture turistiche, neppure una parola sui tempi e le modalità di ristoro alle  imprese del settore rispetto al fatturato dello scorso anno, agenzie di viaggio e tour operator completamente tagliati fuori: sul turismo, quasi a voler invitare imprenditori e lavoratori alla rassegnazione, il governo ha vergognosamente deciso di gettare la spugna”. Lo afferma il capogruppo regionale campano di Forza Italia Armando Cesaro, per il quale si tratta di “un atteggiamento irresponsabile visto che il turismo è tra le attività produttive che più di altre garantisce economia diffusa sul territorio e visto anche che vi sono regioni, come la Campania, nelle quali l’unica politica di sostegno al turismo, sono i bandi per le poltrone dell’Agenzia Regionale”.

“Potremmo ad esempio, come oramai si fa in diverse altre regioni o località turistiche del mondo, garantire gratuitamente le prestazioni sanitarie ai turisti, ma neppure questo è stato fatto in Campania che pure, e non certo per merito di De Luca, può contare sulla professionalità oramai indiscussa e invidiata in tutto il mondo, dei nostri medici, dei nostri ricercatori”, rimarca l’esponente di Forza Italia.

“Nulla a Roma, nulla a Palazzo Santa Lucia: a questo punto dobbiamo solo augurarci di mandare al più presto in vacanza questi incapaci. Una lunga vacanza”, conclude Cesaro.