COMITATO BUONSENSO, IL PRESIDENTE: NESSUN DUBBIO, AUTOVELOX SALVAVITA

67

«Noi non siamo avvocati e non entriamo nel merito giuridico della materia non essendo competenti. Dunque non ci pronunciamo ma oggettivamente l’installazione degli autovelox è stato un fatto indubbiamente positivo: c’erano dei limiti di velocità che esistevano da sempre ma che non venivano mai rispettati, la verità è che adesso la gente si lamenta perché l’indisciplina e la violazione delle regole ha iniziato a toccare la tasca. Chi ha da ridire non rispetta la segnaletica. Che poi le limitazioni alla velocità siano o meno congrue è il caso di ricordare che questo non viene deciso certo dai Comuni ma dalla Città Metropolitana che attraverso accurati sopralluoghi tecnici li stabilisce mettendoli di conseguenza in atto. La verità è che i benefici si vedono, in fondo due minuti in più non ci cambiano la vita e la circolazione è più sicura: sono scomparsi gli incidenti, non si registra nemmeno più l’investimento di animali cosa che prima sulla Superstrada rappresentava una costante. Al tirar delle somme siamo favorevolissimi agli autovelox, ci mancherebbe altro». Così Paco Jovine, presidente del Comitato del Buonsenso, si è espresso relativamente all’installazione degli autovelox sul territorio isolano in un’intervista pubblicata nell’edizione di oggi del quotidiano Il Golfo.