COMUNITA’ EUROPEA DELLO SPORT, PRESENTATO IL PROGETTO FLEGRA 2024

5

Uniti nel segno dello Sport (soprattutto), della Cultura e della Natura: i sei comuni dell’isola di Ischia, cui si aggiungono Bacoli e Monte di Procida, domenica mattina hanno completato l’iter di presentazione del dossier di candidatura a Comunità Europea dello Sport per il 2024, ambito riconoscimento ACES che premia i territori a vocazione sportiva che sappiano realizzare progettualità inclusive e di ampio respiro. I Commissari ACES hanno valutato, nelle giornata di venerdì, sabato e domenica, i territori coinvolti in questo progetto compiendo un vero e proprio tour completo tra strutture sportive e luoghi di interesse, entrando in contatto con la realtà viva e pulsante del mondo associazionistico nostrano. Partendo da Bacoli, i commissari hanno visitato palestre e campi, campetti e “mezze lune” anche a Monte di Procida fino ad arrivare all’isola di Ischia, un itinerario particolare e molto suggestivo scandito dai sorrisi, belli e spontanei, dei ragazzi intenti ad allenarsi nei nostri incantevoli luoghi, come ad esempio il piazzale del Soccorso trasformato in un grande tatami a cielo aperto.

Il progetto “Flegra 2024” unisce tutti gli aspetti peculiari dei nostri territorio, utilizzando come filo conduttore lo Sport, ma anche l’inclusività, la salute e la cultura, tutti aspetti che ci rendono unii nel mondo. A supporto di questa candidatura sono giunte moltissime lettere da parte di Federazioni nazionali ed internazionali, Enti e sportivi di ogni età, a rimarcare la valenza di un progetto del genere per le nostre latitudini, importante sia da un punto di vista sociale che economico.

Tra gli interventi nel corso della conferenza svoltasi presso la sala consiliare del Comune di Forio spicca quello dell’eurodeputato del Pd, Giosi Ferrandino, che ha detto:  “Il territorio flegreo crede molto nello sport e in cosa un evento del genere può dare ai territori. Lo sport incentiva la cura del benessere, della salute e del territorio, ma non solo. Fare sport su un’isola e incentivare questa pratica dall’infanzia fino ad arrivare alla terza età, credo sia di importanza sempre crescente soprattutto nei nostri territori. Conoscono la caparbietà dei nostri sindaci e, posso garantirvi, che manterranno tutti gli impegni presi al fine di promuovere lo sport a 360 gradi per il benessere dei cittadini, senza perdere di vista il Green Deal e l’importanza dell’ecosostenibilità”.

Dal canto suo il sindaco di Forio e presidente Ancim Francesco Del Deo ha spiegato:

“In qualità di Sindaco del Comune Capofila, colgo l’occasione per ringraziare tutti i componenti della Commissione ACES, nonché i delegati ACES e del Credito Sportivo. Noi crediamo molto in questa comunità europea dello sport e ringrazio i sindaci che insieme a me hanno voluto dare forza a questo progetto. La particolarità di questo evento è che abbiamo avuto una partecipazione diversa rispetto al passato, una partecipazione che rimarca la collaborazione non solo tra i sindaci dell’isola ma anche con i sindaci di Bacoli e Monte di Procida, oltre che con l’associazionismo dei nostri territori. Una collaborazione che crea una rete dalle grandi potenzialità tutte da cogliere. Lo Sport crea economia, una economia sana e noi crediamo molto in questa candidatura per entrare in questa rete molto importante composta da sport e non solo. Mi riferisco ad un turismo nuovo, ad una economia valida per i nostri territori tutto l’anno.”

Ha preso la parola anche Vincenzo Lupattelli (Presidente ACES Italia): “Abbiamo avuto modo di vedere i territori da vicino e ringrazio tutti per l’ospitalità. In ogni comune ci siamo sentiti supportati e vicini. L’importante in queste iniziative è saper fare rete e noi l’abbiamo vista in questi territori. Questa Comunità è praticamente unica in quanto unisce ciò che divide il mare, non esiste in Europa una Comunità candidata che abbia questa peculiarità. Per quanto riguarda i tempi per il conferimento del Premio, sono molto brevi in quanto dovremo ancora visitare due comunità candidate e poi comunicheremo gli esiti”.