CONFESERCENTI CHIEDE LO STOP A STRISCE BLU E SANZIONI

0

Confesercenti chiede la sospensione delle strisce blu, come già anticipato dal sindaco di Ischia Enzo Ferrandino. Estendere il provvedimento a tutta l’isola. Appare evidente la necessità di disporre la sospensione delle aree di parcheggio a pagamento (strisce blu)  consentendo la sosta libera sulle dette aree e contestualmente annullare tutte le contravvenzioni elevate a partire dall’11 marzo u.s. relativamente all’uso delle stesse.

La misura è stata già adottata, giustamente, dal Comune di Ischia e da altri importanti comuni d’Italia (Roma, Bari, etc.) e si ritiene possa facilitare sia gli spostamenti di coloro che hanno la necessità di muoversi da casa anche in questo periodo sia per chi ha la necessità di restare a casa per lunghi periodi senza preoccuparsi della sosta del proprio veicolo e della scadenza degli orari per il ticket. Crediamo – sottolinea Francesco Pezzullo, presidente di Confesercenti Ischia, che sia la cosa più giusta da attuare in questo grave momento per la popolazione ischitana. Siamo in una vera e propria emergenza di guerra. E’ il momento che le istituzioni capiscano i problemi dell’Italia, che vanno risolti anche nelle piccole cose.