CONSIGLIO A FORIO, OK AL BILANCIO CONSOLIDATO

38

Ieri sera a Forio si è svolto il consiglio comunale. Il primo dei sei punti all’ordine del giorno ha trattato la nomina dei nuovi assessori, già preannunciata dal nostro giornale qualche giorno fa. La convalida delle nomine vede quindi il passaggio di testimone di Davide Castagliuolo, Luigi Patalano e Daniela Amalfitano in favore di Vito Manzi, Gianna Galasso e Luigi Lamonica. A prendere il posto di Vito Manzi nel civico consesso Luigi Patalano che però non è l’assessore uscente, ma un suo omonimo. Agli auguri di Del Deo fanno eco le congratulazioni dell’opposizione, con tanto di applauso.

Di natura contabile invece il secondo punto in discussione, relativo all’approvazione del bilancio consolidato dell’esercizio 2018, e la presa d’atto delle risultanze dei bilanci d’esercizio dello stesso anno delle società partecipate dal Comune. Ma è sul porto che si infiammano gli animi. “Al porto c’è uno spreco di denaro pubblico. Nel porto di Forio o entrano 100 barche o 1000 barche non cambia nulla, il risultato economico è portato sempre a zero nonostante non aumentino il numero dei dipendenti – tuona Stani Verde – perchè continui a fare regali sindaco? perchè continui a regalare soldi” chiede retoricamente Stani Verde rivolgendosi a Del Deo, proponendo al contempo una commissione di inchiesta. “Perchè il guadagno è sempre lo stesso nonostante l’aumento delle barche ormeggiate?“ Per quanto ci riguarda qualsiasi euro che passa nelle mani dell’amministrazione ci siamo fatti scrupolo per sette anni non abbiamo toccato le tasse che riguardavano le tasche dei cittadini, andate a guardare i bilanci invece di fare questi discorsi sovranisti. Mentre noi parliamo di investimenti di milioni di euro ci fate le pulci sulle inezie. L’opposizione dice una marea di fesserie, anzi di stronzate, prima di arrivare in consiglio gli atti sono studiati, non siamo in terza media”, ricorda Davide Castagliuolo.