CONSIP, IL CAPITANO SCAFARTO REINTEGRATO

137

La corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dalla Procura di Roma contro la decisione del Tribunale del Riesame che nel marzo scorso ha annullato la misura dell’interdizione dal servizio per un anno per Gianpaolo Scafarto, ex capitano del Noe coinvolto nell’inchiesta Consip. Confermato, quindi, per l’ufficiale dell’Arma il reintegro nel posto di lavoro. Scafarto è attualmente in servizio a Napoli.Il maggiore Scafarto è legato alla cronaca giudiziaria ischitana per aver indagato sull’ex sindaco di Ischia, Giosi Ferrandino in occasione della inchiesta Cpl. Ricordiamo che l’ex sindaco di Ischia, ora europarlamentare è stato assolto da ogni accusa con formula piena.