COVID, L’ALLARME DI DE LUCA: IN CAMPANIA LA SITUAZIONE E’ DRAMMATICA

16

“Continuiamo a registrare un numero di positivi estremamente elevato, ieri 2700 in più con quasi 500 positivi sintomatici, se nell’ambito di questi 500 soltanto un 10% richiede il ricovero capite che dovremo liberare ogni giorno 50 posti letto in più nel nostro sistema ospedaliero”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta Fb.”Abbiamo una situazione estremamente seria – ha aggiunto – reggiamo ancora con le degenze, con i posti letto in intensiva ma è assolutamente necessario bloccare la crescita del contagio altrimenti diventa inevitabile nel giro di dieci giorni dover chiudere altri reparti per dover accogliere pazienti covid”.
“A livello istituzionale – ha aggiunto – c’è chi si muove ancora con totale indifferenza mentre siamo in una situazione di guerra. In Italia guardiamo ai peli e ai contropeli mentre in Israele i vaccini sono stati fatti in un bar”.
De Luca, cita, il caso del ministero dell’Istruzione “al quale abbiamo chiesto conferma se le persone inserite nell’elenco fossero effettivamente dipendenti e loro hanno risposto che non potevano dirlo per motivici di privacy”. Così come ha chiamato in causa tutte le procedure che bisogna seguire per aprire un centro vaccinale “mentre in Israele hanno fatto i vaccini nei bar”