DECRETO, SARRO ACCUSA: «ISCHIA COME MERCE DI SCAMBIO»


17

«Gli ischitani discriminati rispetto agli altri cittadini italiani? Non c’è una spiegazione giuridica e politica. Il problema è che Ischia viene agitata come un totem e se vuole la mia valutazione, ha costituito null’altro che merce di scambio per far passare il decreto sul condono fiscale». E’ questa la netta opinione di Carlo Sarro, parlamentare di Forza Italia, in una intervista rilasciata oggi a Il Golfo: «Daremo battaglia sugli articoli più significativi del decreto Ischia, con i nostri emendamenti vogliamo portare un minimo di ragionevolezza, spiegando che devono essere ordini di demolizione definitivi ad impedire di presentare la domanda». E prosegue: «Si dice che devono essere esclusi gli immobili per i quali è stata emessa ordinanza di demolizione o dal giudice penale o dall’autorità amministrativa. Sfido chiunque a indicarmi un immobile abusivo che non abbia ricevuto l’ordine di abbattimento da parte dell’ente locale. Se esiste, beh pago io la ricostruzione di tasca mia»