DEGRADO DILAGANTE NELLA PINETA DEGLI ATLETI


26

E’ ormai notorio il degrado in cui versa la pineta degli Atleti ma in tanti anni quasi nulla è stato fatto. La situazione odierna del polmone verde è drammatica, ovunque ti giri sei circondato da incuria e degrado. Partendo dall’ingresso principale del parcheggio in Via Michele Mazzella si potranno notare sul lato destro rifiuti di ogni genere, ferri vecchi, bottiglie,scarpe e plastica in diverse forme. Proseguendo si vedranno cumuli di spazzatura su ogni lato del sentiero, soprattutto in prossimità delle panchine. I cestini sono pochissimi e quelli presenti sono mal ridotti, l’immondizia è ovunque nella pineta sia sui viali principali che all’interno della stessa. Le bottiglie di plastica e le lattine sono dappertutto, tanto che ogni “tot” metri ne trovi una. Questo è dovuto soprattutto alla forte presenza di ragazzini che occupano la pineta nelle ore di sole quindi principalmente dopo scuola. Noi stessi abbiamo dovuto redarguire un giovanotto che ha buttato una sigaretta, anche accesa tra l’altro, in mezzo alle piante. Ovviamente avendo visto l’accaduto abbiamo invitato il ragazzo a spegnerla e a buttarla nel cestino ad un metro da lui ma ci ha guardato in faccia e con un movimento della mano ci ha fatto capire che dovevamo farci i fatti nostri.
Nella pineta si sente la forte mancanza dei guardiani quelli che una volta erano i pinetini che dopo essere andati in pensione non sono stati rimpiazzati. C’è bisogno di qualcuno che sorvegli e controlli il polmone verde cosicché si scoraggino gli sporcaccioni, i mal intenzionati, i tossici e gli incivili. Ci vuole vigilanza e non solo uno che apre e chiude i cancelli. Oltre al problema grave della spazzatura ce ne sono anche altri, in primis mancano fontane, quelle che una volta c’erano ora sono inesistenti, pensate che nelle due maggiori pinete del comune di Ischia c’è solo una fontana e si trova nella pineta Mirtina. La pineta degli atleti è nata proprio per chi si deve o si dovrebbe allenare e si sa che gli sportivi hanno bisogno di acqua per rinfrescarsi ma purtroppo da qualche anno a questa parte anche le ultime due fontanine rimaste sono state chiuse.
Restando in tema “sport” c’è da segnalare che le attrezzature sportive sono per lo più vetuste e rotte e anche l’unica panca per gli esercizi presente al centro della pineta è andata distrutta più di un anno fa. Per i corridori è diventato anche difficile correre tra erbacce, radici e buche. Sono tanti quelli che hanno dovuto lasciare la pineta dove si allenavano con costanza per evitare infortuni.
Altro problema grave è lo stato di abbandono in cui si trova il parco giochi. I bimbi spesso giocano tra la spazzatura e molti giochi non sono accessibili. Diversi interventi sono stati fatti ma purtroppo senza controlli o telecamere si ritorna sempre al punto di partenza o anche peggio. In conclusione bisogna ribadire che si deve recuperare questa pineta che è un tesoro immenso nelle nostre mani, però è essenziale che i cittadini in primis si comportino in modo civile e che l’amministrazione faccia davvero qualcosa e non solo promesse. Bisogna fare fatti e anche nell’immediato oppure la pineta degli Atleti morirà. Invitiamo il sindaco del Comune di Ischia a varare provvedimenti per la riqualificazione delle nostre pinete, anzi sarebbe auspicabile una task force tra tutti i sindaci dei sei comuni dell’isola incentrata sulla salvaguardia e la valorizzazione di tutta la flora della nostra bella isola Verde.