DIPORTISMO VIETATO SULLE ISOLE, A CASAMICCIOLA PROTESTANO GLI OPERATORI

120

La recente ordinanza varata dal presidente De Luca vieta l’approdo nei porti delle isole del Golfo alle imbarcazioni private da diporto provenienti dalle altre regioni italiane o dall’estero. Un provvedimento che fa tremare il comparto, e il notevole indotto collegato, per Ischia, Capri e Procida. Ieri pomeriggio i lavoratori del settore, insieme a esponenti della categoria dei ristoratori,  si sono riuniti al porto turistico di Casamicciola, appunto Cala degli Aragonesi, supportati dalla consigliera regionale Maria Grazia Di Scala, che ha dato voce alla protesta rivolgendosi al presidente della regione De Luca denunciando la disparità di trattamento per le isole del Golfo rispetto alle altre località diportistiche della Regione, a fronte della liberalizzazione degli spostamenti infraregionali stabiliti nella cosiddetta fase 2 dell’emergenza sanitaria della pandemia da covid-19. L’iniziativa è andata in scena sulla banchina dalla quale si poteva immediatamente constatare la quasi completa assenza di imbarcazioni da diporto in un periodo dell’anno in cui di solito si registra un gran numero di approdi.