EAV, PRESTO ALTRI 28 NUOVI MEZZI

0

Nuovo summit tra i rappresentanti della società civile ischitana e gli alti vertici dell’Eav. Grandi novità sono attese per la primavera. Innanzitutto un carico di bus che dovrebbe debellare del tutto l’annoso problema dei ritardi di cui i turisti e anche i residenti, si lamentano a più riprese. Ma non solo. Dopo anni le linee dell’isola potrebbero subire un radicale cambiamento. Si fa sempre più concreta la possibilità di un addio al CD e al CS, le circolari che fanno il giro dell’isola. Se non proprio un completo addio almeno un netto ridimensionamento. I bus che partono e arrivano a capolinea percorrendo i sei comuni potrebbero essere limitati solo alle fasce più delicate della giornata, durante ad esempio l’uscita delle scuole. Per il resto della giornata potrebbero essere previste un rafforzamento della linea 1, che adesso parte dal porto raggiunge Cava Grado e torna indietro, e l’istituzione della Linea A che partirebbe sempre dal porto per poi raggiungere Cava Grado ma attraverso il percorso collinare, trmite Barano e Serrara Fontana.