ECCELLENZA: IL REAL FORIO CADE IN CASA CON LA FRATTESE

30

Eccellenza – Girone B

22° giornata (recupero)

REAL FORIO 2014 – ASD FRATTESE 1928 0 – 2

Real Forio: Quiriti, Iacono, Capone (26’ s.t. Di Spigna), Accurso, Moccia (14’ s.t. Cirelli), Castaldi (20’ s.t. Arezzo), Mangiapia, Sirabella (39’ s.t. Fiorentino), Granato, Roghi, Cantelli (26’ s.t. Jelicanin).

A disp: D’Errico, Lubrano Lavadera, Aiello, Vaiano. All. Leo

Frattese: De Lucia, Onda (22’s.t. Riccio), Calone, Di Micco, Manzi, Armeno, Visconti, De Marco, Prisco, Signorelli (40’ s.t. Cardillo), La Pietra (30’ s.t. Vitale)

A disp: Acanfora, Cavaliere, Silvestre, Pezzullo, Trotta, Damiano. All. D’Angelo

Arbitro: Sig. Andolfi di Ercolano (ass. Vernacchio di Ariano Irpino e Vanacore di Castellamare di Stabia)

Reti: 30’ La Pietra; 2’ s.t. Visconti

Note: al 10’ s.t. il Real Forio ha fallito un calcio di rigore. Ammoniti: Leo, Castaldi, Granato, Roghi (RF); De Lucia, Onda, Riccio, Visconti (F) angoli 5 –  4. Recupero 2’ e 4’.

Il Real Forio non riesce a conquistare un risultato positivo nel recupero della 22° giornata del campionato di Eccellenza. In uno stadio “Calise” che offre un buon colpo d’occhio (nonostante si giochi di mercoledì), la Frattese si impone con una vittoria all’inglese. Nel primo tempo La Pietra sblocca la gara intorno alla mezz’ora di gioco; ad avvio di ripresa Visconti gela, al 2’, le speranze di rimonta del Real Forio. Gli isolani falliscono un calcio di rigore al 10’, che, in caso di gol, avrebbe potuto riaprire la gara. La vittoria dei nerostellati complica i piani salvezza del Real Forio che, però, non deve perdere la calma e continuare a lottare, almeno per disputare i play out davanti al pubblico amico.

Schieramenti. Ciro Saurino è indisponibile per infortunio; torna invece, dopo aver scontato un turno di squalifica, Moccia impiegato dal 1’ da mister Leo. Tra i pali confermato Quiriti, al centro della difesa c’ è Iacono con Mangiapia con Sirabella ed Accurso sulle corsie esterne. In mediana, Granato, che in settimana ha spento le candeline, e Capone. Cantelli, Roghi e Moccia si muovono alle spalle di Castaldi ritornato ad essere riferimento centrale del reparto offensivo biancoverde. Cirelli si accomoda in panchina. Nella Frattese spicca la presenza dell’ex capitano dell’Ischia Calcio Gennaro Armeno.

La partita. Davanti alla buona cornice di pubblico offerta dallo stadio “Calise” (nonostante si giochi di mercoledì), Real Forio e Frattese danno vita ad una gara giocata sin da subito con ritmi alti. La prima occasione è dei padroni di casa: al 10’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla destra, il colpo di testa di Iacono fa venire i brividi al numero uno ospite, ma Prisco allontana quando la palla è quasi all’altezza della linea bianca. Poco dopo ancora isolani pericolosi ma Cantelli viene fermato da una dubbia segnalazione di off side. Al 16’, ancora sugli sviluppi di calcio d’angolo, il Real Forio si rende pericoloso con la palla che balla per diversi secondi in piena area senza che nessuno riesca a calciarla. Poco dopo il ventesimo arriva la prima palla gol per gli ospiti con Prisco che, servito dalla fascia, sfrutta tutta la libertà concessagli per calciare a rete: il suo tentativo è respinto dalla traversa. La Frattese ci prende gusto e ci riprova con Signorelli, ma Quiriti si rifugia in angolo. Poco dopo il Real Forio si produce in una veloce ripartenza, ma Capone non si intende con i compagni. La palla gol piu’ ghiotta per i biancoverdi capita al 28’: Accurso serve dalla sinistra Moccia che, a centro area, controlla e calcia, il suo tiro, quasi a botta sicura, viene respinto con il corpo da un difensore avversario. Scampato il pericolo, la Frattese si porta in vantaggio. Il cronometro segna esattamente la mezz’ora di gioco quando Calone, dalla sinistra, serve una palla bassa ed arretrata per La Pietra che, a centro area, non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Il Real Forio reagisce immediatamente: al 34’ lancio lungo per Castaldi che calcia, De Lucia in uscita respinge, la palla arriva a Capone che potrebbe calciare a porta quasi vuota, ma il direttore di gara ferma il gioco per un ipotetico fallo (che produce le proteste dei locali) ai danni del portiere ospite. E’ soprattutto su calcio piazzato, però, che si fanno vedere in avanti i Leo boys: minuto 36’ il calcio di punizione battuto da Moccia arriva sul secondo palo, ma nessuno dei biancoverdi posizionati in quella zona riesce a mordere. Al 43’ il Real Forio protesta ancora: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Iacono viene spinto al momento di colpire la palla. La terna arbitrale fa proseguire. La prima frazione di gioco si conclude con la conclusione di Castaldi bloccata dall’attento portiere ospite. All’intervallo la Frattese è sul vantaggio minimo. La ripresa, però, vede la partita mettersi subito in salita per i padroni di casa: dopo appena due giri di lancette dallo start il piattone di Visconti, da fuori area, trova l’angolino alla sinistra di Quiriti. Come nel primo tempo, il Real Forio reagisce immediatamente allo schiaffo subito: al 7’ Capone serve Roghi che calcia, ma De Lucia si supera. Al 10’ i padroni di casa beneficiano di un calcio di rigore per il contatto in area tra De Lucia e Castaldi: dal dischetto va Sirabella che sceglie l’angolino alla sinistra del portiere ospite; De Lucia capisce e mette in angolo. Mister Leo si gioca il tutto per tutto e opta per il 4-2-4 con Roghi, Arezzo, Jelicanin e Moccia in avanti. La Frattese, però, gestisce il doppio vantaggio e porta a casa i tre punti.