ECCELLENZA, REAL FORIO A VALANGA SUL NEAPOLIS: FINISCE 4-1

31

Eccellenza – Girone B

24° giornata

REAL FORIO – NEAPOLIS 4 – 1

Real Forio: Quiriti, Mangiapia, Capone (42’ s.t. Fiorentino), Accurso, Sirabella, Castaldi (27’ s.t. Arezzo), Roghi (35’ s.t. Di Spigna), Saurino, Granato (46’ s.t. Vaiano), Cirelli (42’ s.t. Jelicanin), Cantelli.

A disp: D’Errico, Iacono, Lubrano Lavadera, Aiello. All. Leo

Neapolis: Bardet, Lanzillo, Pollice, Festa, Tufo, Terribile (28’ Filiu’), Di Lillo (19’ s.t. La Ferrara), Esposito (12’ s.t. Salazaro), Catena, Scuotto, Barretta  (42’ s.t. Galasso).

A disp: Sarracino, Varriale, Vallefuoco, Pirone, Ferro. All. Peluso.

Arbitro: Sig. Oliva Vincenzo di Nocera Inferiore (ass. Cafisi e Pepe di Nocera Inferiore)

Reti: 30’ Granato, 34’ Esposito, 39’ Mangiapia, 27’ s.t. Capone, 45’ s.t. Jelicanin su rig.

Note: espulso Tufo (N). Ammoniti: Roghi (RF); Scuotto (N). Angoli 6 – 1. Recupero 4’ e 2’

Tre punti d’oro per il Real Forio. La compagine guidata da Flavio Leo cala il poker al Neapolis e continua a sperare nella salvezza diretta.

A far ben sperare il mondo biancoverde è senza dubbio la prestazione giocata da capitan Saurino e compagni. Il Real Forio, infatti, scende in campo con la voglia e la determinazione di portare a casa un risultato positivo, mostrandosi in grado anche di domare la tensione nervosa ovvia conseguenza di un match così importante. Nel primo tempo, dopo la consueta fase di studio, i padroni di casa sbloccano il match, al 30′, con Granato. Cantelli va via sulla sinistra ed arrivato quasi all’altezza del fondo mette in mezzo una palla che richiede solo di essere spinta in porta. Ci pensa l’under Granato, scatenando la gioia dei presenti allo stadio Calise. La formazione avversaria, però, pareggia quasi subito con Esposito che, servito sul secondo palo da Scuotto, pareggia i conti. Prima dell’intervallo, però, Mangiapia, servito ancora una volta da Cantelli, trova la deviazione vincente che permette ai suoi di andare al riposo in vantaggio.

La ripresa è divertente esattamente come il primo tempo. Il Real Forio, dopo aver sprecato un paio di occasioni valide, beneficia di un calcio di rigore (contatto in area tra Festa e Cantelli). Bardet, però, si supera e dice di no a Cirelli. Il terzo gol, arriva poco prima della mezz’ora, e porta la firma di Capone, che manda la palla quasi all’incrocio dei pali. Al 90′ arriva anche la quarta rete: Jelicanin dagli undici metri (fallo di mano di Tufo espulso nella circostanza) realizza con freddezza.

Il Real Forio vince e mercoledì recupererà, sempre al Calise di Forio, l’importante gara con la Frattese.