FESTA A PROCIDA PER LUBRANO LAVADERA, ARGENTO AI CAMPIONATI NAZIONALI DI VELA

27

Ottima prestazione  quella fornita dai giovani velisti della L.N.I Procida, impegnati dal 1 al 4 Settembre scorso ai Campionati nazionali giovanili, classi in singolo e Coppa del Presidente 2019, tenutisi a Reggio Calabria.

In acqua circa 350  timonieri nelle varie classi veliche di cui 88 selezionati alla rincorsa del titolo della classe O’pen Skiff.  Nella categoria maestra Under 17, grande successo per Matteo Lubrano Lavadera che con tanta costanza ed impegno si diploma Vice Campione Italiano, a supportarlo i suoi compagni di squadra: Francesco Esposito (Checco) che con ottimi parziali chiude ottavo il campionato, seguìto da Sergio di Liello ventisettesimo e Alessandro Festa trentunesimo.

Nel raggruppamento Under 13 nonostante i buoni piazzamenti la carica dei cadetti non è riuscita in quest’occasione ad arrivare sul podio, causa discontinuità nei risultati, ma dimostrando grandi capacità. Domenico Schiano chiude settimo, a seguire Matteo Attolico nono; Salvatore Mancino (Tore) undicesimo che riesce ad imporsi solo sul finale segnando tre primi posti in gara 8, 9 e 10; Emmanuel Spinelli retrocede dal terzo al quattordicesimo posto e Nicola Costagliola Di Fiore trentatreesimo.

Aguidare la delegazione dell’isola di Graziella in questo percorso sono stati il coach Stefano Caboni insieme all’istruttore RadekNowak, e l’indispensabile aiuto di Michele Lubrano.

Il campo di regata davvero difficile e molto tecnico dove la presenza della costa calabra molto ravvicinata alla costa sicula creano delle condizioni uniche per regatare. La particolare orografia ha reso le regate molto interessanti e mai scontate, il vento sempre presente, oltre che la corrente di marea, ha aggiunto un fondamentale elemento per vincere. Nel primo giorni di gara si sono disputate tre regate  caratterizzati da venti forti sino a 20/25 nodi da sud, mentre nei giorni a seguire il vento ha soffiato da nord più leggero alternandosi da 9 a  15 nodi con diversi scrosci di temporale che, nel secondo giorno, hanno permesso di disputare una prova nella mattinata e tre prove in pomeriggio. L’ultimo giorno, con vento leggero da nord, si è riusciti a disputare tre regate conclusive e determinati per la vittoria finale.

Dal sodalizio procidano giungono i complimenti, a Matteo, a tutti gli atleti, ai due istruttori, a Michele, ed a genitori che supportano i ragazzi e credono nello sport della vela.