FESTA DELLA REPUBBLICA, FORIO COMMEMORA L’ALPINO MATTEO MIOTTO

2

Sulle toccanti note della canzone del Piave, eseguita dalla Banda Musicale Aurora Città di Panza, in una assolata Piazza Municipio, si è svolta una emozionante cerimonia che ha reso omaggio a Matteo Miotto, Primo Caporal Maggiore 7mo Reggimento Alpini di Belluno.

Quest’anno, infatti, la Festa della Repubblica è stata dedicata dall’Amministrazione Comunale di Forio e dall’isola intera, al giovane Matteo, ferito mortalmente in Afghanistan nel 2010 e figlio, eroico, di Forio.

“In concomitanza anche con il 150mo anniversario della fondazione del Corpo degli Alpini, Forio commemora Matteo Miotto, Primo Caporal Maggiore del Settimo Reggimento Alpini di Belluno, ferito a morte in Afghanistan nel 2010, vero eroe di guerra – di origini foriane.

Matteo era un giovane Alpino che ha perso la vita a soli 24 anni in una terra lontana dai suoi affetti più cari e soprattutto in un momento storico come quello che stiamo vivendo, il suo impegno e il suo coraggio diventano per noi simbolo di rilancio e di speranza nella costruzione di ponti di pace per un futuro migliore.

L’ARTICOLO CONTINUA DOPO LA PHOTOGALLERY

Questo slideshow richiede JavaScript.

Matteo era un figlio di Forio. Insieme a mamma Anna, al fratello Dario e papà Franco – presente qui con noi – ha sempre frequentato la nostra isola perché qui viveva la nonna paterna, Concetta Di Maio, storica e apprezzata famiglia foriana.

Sono certo che la figura di Matteo Miotto può e deve essere di esempio per tutti facendo in modo che dalla sua storia possiamo trarre uno spunto in più per costruire su solide basi un futuro migliore e un futuro fatto soprattutto di pace” ha dichiarato, tra l’altro, nel suo discorso il Sindaco Del Deo.

L’iscrizione, che non a caso è stata posizionata in corrispondenza con l’Afghanistan, sottolinea il valore di Matteo e il suo attaccamento anche alla nostra isola, come testimoniato anche dal padre Franco, emozionatissimo e stretto, in un grande abbraccio, dal Cappellano degli Alpini di Bolzano, don Luigi Sarnataro, giunto sull’isola per l’occasione, e da tutti i militari presenti.

Piazza Municipio, infatti, ha visto sfilare in alta uniforme il Colonnello dott. Antonio Procentese dello Stabilimento Militare di Ischia, il vicequestore dott. Ciro Re, il comandante del Circomare di Ischia Tenente di Vascello dott. Antonio Cipresso, il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Ischia Capitano dott. Angelo Pio Mitrione, il Comandante della Tenenza della Guardia di Finanza di Ischia Capitano dott. Antonio Giglio, il sindaco di Serrara Fontana Irene Iacono, di Lacco Ameno Giacomo Pascale e per Casamicciola Nunzia Piro e per Ischia il vicesindaco Luigi Di Vaia. Presenti anche le rappresentanze delle scuole Istituto Comprensivo Forio 1, Istituto Comprensivo Forio 2 e Istituto Cristofaro Mennella e delle associazioni ANMI e UNSI, oltre che Luca Balsofiore, nipote dell’eroico figlio di Forio, Medaglia d’oro al Valor Militare, suo omonimo.

La manifestazione si è conclusa con lo scoprimento dell’iscrizione e la benedizione impartita da don Luigi Sarnataro, in uno con la recita della preghiera dell’Alpino. Un momento commuovente per tutti i presenti che, così, hanno reso omaggio al giovane Matteo.

Foto di Vito Colella