FESTA REAL FORIO, BATTUTO IL CAPRI ANACAPRI NEL DERBY DELLE ISOLE

38

Eccellenza – Girone A

29° giornata

REAL FORIO 2014 – CAPRI ANACAPRI GIVOVA 2 – 1

REAL FORIO 2014: Iandoli, Arrulo (9’ s.t. Acosta), Sogliuzzo, Pistola, Tomasin (1’ s.t. Carnicelli), Pelliccia (1’ s.t. Vincenzi), Cabrera, Di Costanzo, Filosa, D’Alessandro (20’ s.t. Boussada), Castagna (12’ s.t. Iaccarino).

A disp: Re, Accurso, Iacono, Cerase. All. Sanchez

CAPRI ANACAPRI: Santangelo, Sirabella (38’ s.t. Diop), De Vivo (44’ s.t. Metafora), Tassiero, Pezzullo, Navarrete (42’ s.t. Oliva), Ciranna (21’ s.t. Ruggiero), Principe, Giliberti, Campanile (21’ s.t. Cavallini), Di Martino.

A disp: Torino, De Marzo, Luongo, Izzo. All. Rea

ARBITRO: Sig. Ganzerli di Frattamaggiore (ass. Rocco e Pipola)

RETI: 22’ Filosa (RF); 37’ Principe (CA), 22’ s.t. Acosta (RF)

NOTE: Ammoniti Boussada, Carnicelli, Filosa, in panchina All. Sanchez e Pisani (RF); Campanile e Santangelo (CA). Angoli 3-2. Recupero 1’ e 6’

Arrivano tre punti importantissimi per il Real Forio 2014. I biancoverdi si aggiudicano il “derby delle isole” con il Capri Anacapri Givova e tornano, dopo circa tre mesi a trionfare davanti al pubblico amico. L’ultimo successo al “Calise” risaliva al 17 dicembre quando gli isolani si imposero sul Pomigliano per 2 a 1.

I tre punti valgono ancor di più perché giunti con una grandissima prestazione della compagine cara al presidente Luigi Amato. Cuore, determinazione, intensità, i ragazzi di mister Sanchez sono bravi non solo a giocare un’ottima gara, imponendosi sin dal fischio di inizio, ma anche a gestire gli spettri che riaffiorano quando Principe, alla prima azione offensiva ospite, risponde a Filosa pareggiando i conti. Stavolta ci pensa Pablo Acosta a mandare in Paradiso il Real Forio, con la prima gioia personale in maglia biancoverde. Bomber Pablo ripaga tutti per l’attesa con una rete di rara bellezza: stop di petto e rovesciata da album “Panini” per un gol da far stropicciare gli occhi. Tanto bello quanto decisivo!

Schieramenti. Mister Sanchez sceglie Castagna per sostituire lo squalificato Andrea Di Meglio. Le novità non si fermano al reparto under: Acosta si accomoda in panchina con Filosa riferimento centrale del reparto offensivo e Tomasin e Castagna sulle corsie esterne. In mediana ci sono Arrulo, Sogliuzzo e Pelliccia. In difesa è Di Costanzo a far coppia con Cabrera. Nell’altra metà campo prima da avversario per Gabriele Sirabella, in biancoverde fino allo scorso mese di dicembre.

La partita. Parte subito molto forte il Real Forio 2014. I biancoverdi attaccano mettendo sotto pressione la compagine avversaria, in particolar modo sulle corsie esterne. Al 22’ i padroni di casa passano in vantaggio: Filosa, servito dalla sinistra, aggancia col petto e da distanza ravvicinata non perdona dando il via alla esultanza foriana. Per qualche minuto “Mago Giò” e compagni ballano e appena due minuti dopo la rete del vantaggio tornano a far ballare anche la difesa caprese. Al 24’, infatti, il Real Forio 2014 potrebbe raddoppiare con una azione simile al vantaggio: il suggerimento proviene sempre dalla stessa fascia, la sinistra, ma Santangelo è bravissimo nel respingere il rigore in movimento calciato da Arrulo da posizione decisamente interessante. Alla prima azione offensiva, il Capri perviene al pareggio: è il 37’ quando Sirabella serve Principe che, con un colpo di testa, batte Iandoli e riporta il match in equilibrio. Prima dell’intervallo Iandoli deve intervenire per deviare in angolo la conclusione di Cirinnà.

Al ritorno in campo il Forio si presenta con Vincenzi e Carnicelli per Pelliccia e Tomasin. All’ 11’ proprio uno dei nuovi entrati, Vincenzi, serve una gran palla a Filosa che si presenta in area e calcia, ma il suo destro regala solo l’illusione del gol ai tanti presenti allo stadio Calise. Al 12’ Real Forio vicino al gol con Filosa: il 28 biancoverde riceve da Vincenzi e con il suo destro dà l’illusione del gol ai tanti presenti allo stadio Calise. La palla però finisce fuori di pochissimo. Al 22’ i padroni di casa ritornano in vantaggio con un eurogol di Acosta, subentrato ad Arrulo. Tutto nasce da una rimessa laterale battuta da Pistola, la palla arriva al centro dell’area dove Acosta la addomestica col petto e poi si esibisce in una rovesciata tanto spettacolare quanto efficace: Santangelo stavolta non può nulla ed al Calise si esulta di nuovo. La risposta del Capri si concretizza in una conclusione dalla sinistra sulla quale Iandoli è chiamato alla deviazione in angolo. Nel finale di gara, però, è la squadra di mister Sanchez ad avere, in più circostanze, l’occasione per chiudere definitivamente i conti: al 91’ Carnicelli e Filosa duettano, con il primo che serve il secondo, il quale va via sulla destra e rende la palla al centro aerea al compagno che, però, viene anticipato sul più bello da un difensore avversario. Ad una manciata di secondi dal triplice fischio Iaccarino intercetta la giocata frettolosa di Santangelo (che doveva evitare che sulla palla giungesse Carnicelli) e dalla trequarti calcia con la porta quasi vuota ma non punge. Poco importa: al 90’ è il Real Forio a festeggiare a tre punti importantissimi per la classifica e per il percorso di crescita del gruppo biancoverde. Mercoledì 20 mister Sanchez ed i suoi ragazzi saranno ospiti dell’Ercolanese, un’altra gara avvincente ed importante prima della sosta.