FORIO, DEL DEO SPARA CONTRO I GOLPISTI: «NEMICI DEL PAESE»


46

Una maggioranza che si è assottigliata, l’ultimo weekend caratterizzato da un tentato golpe non riuscito. Per il sindaco di Forio non c’è respiro: «I nostri detrattori parlano di una maggioranza composta da persone che in consiglio comunale alzano soltanto la mano. Guardassero un attimo lo spessore, la credibilità e la professionalità dei componenti di consesso e giunta e lo paragonassero al loro prima di sparare amenità colossali che non stanno ne in cielo ne in terra». Il primo cittadino ha così rotto il silenzio  in una “esplosiva” intervista rilasciata oggi a  Il Golfo: «Nicolella è un tipo vulcanico e focoso – continua Del Deo – ma decisamente coerente. Non ha preso le difese dell’amministrazione, ma di un comportamento etico politico, che è ben altra cosa. Ha detto di essere pronto a venire a sfiduciare l’amministrazione in consiglio comunale ma di non essere disposto a nascondersi dietro a un pezzo di carta».

Di tutt’altro tenore il giudizio contro i “golpisti”: «I dissidenti sono poca roba, privi di spessore, senza dignità e senza vergogna. Hanno provato a negare l’evidenza, dimostrando ancora una volta di non avere coraggio né dignità: non avrebbero esitato a mettere il paese nelle mani del commissario prefettizio. Parlano di necessità di clima trasparente? Qui va tutto bene, sono loro che non hanno argomenti e stanno seminando odio». E su uno dei possibili candidati alla sua poltrona puntualizza: «Stani Verde? E’ stato allontanato da me un secondo dopo non aver votato il bilancio, è storia ed è agli atti. Lui non se ne è andato, sono io che l’ho cacciato e questo concetto deve essere chiaro. Se dovessi parlare anche degli altri, poi, finirei col dare eccessiva importanza a chi non la merita»