FORIO, IL 20 OTTOBRE GIORNATA DELLA PREVENZIONE: OSPITE CECILIA DONADIO

104

il 20 ottobre si svolgerà presso il Cinema Delle Vittorie la prima edizione di “FORIO PREVENTION DAY”, un’intera giornata dedicata alla sensibilizzazione e all’informazione per la prevenzione oncologica organizzata dal Comune di Forio. L’assessore alla sanità Angela Albano, in linea con il protocollo d’intesa dell’Asl Na2 Nord per attività di promozione e informazione sull’educazione alla salute e la prevenzione nelle comunità locali, ha fortemente sostenuto il progetto che vanta il coordinamento medico-scientifico del prof. Giacomo Cartenì (già primario del reparto di Oncologia Medica del Cardarelli di Napoli e proff. dell’Università Vanvitelli). L’iniziativa è finalizzata alla promozione e diffusione sul territorio di un’efficace cultura della prevenzione in ambito oncologico, con interventi che interesseranno anche altri temi legati alla cura e alla realizzazione di una rete sanitaria moderna e innovativa: specialisti ed esperti cercheranno di diffondere buone pratiche che favoriscano una migliore qualità di vita. La giornata sarà rivolta non soltanto a medici e volontari, ma anche alla cittadinanza e agli studenti. A fare gli onori di casa alle 10: 30 saranno il sindaco Stanislao Verde e l’assessore Albano. Sarà poi la volta di Cristina Donadio, protagonista del cortometraggio di Giuseppe Alessio Nuzzo “La scelta” che sarà proiettato in sala e consentirà un confronto con il pubblico. La pellicola rielabora la paura e la sofferenza vissuta nel momento in cui l’attrice famosa per aver interpretato la “Scianèl” di Gomorra si è trovata a doversi rapportare necessariamente con la malattia. Si andrà poi avanti fino alle 17:00 con gli interventi del prof. Aldo Filosa (già responsabile della Microcitemia e Malattie Rare dell’ospedale Cardarelli), della dott.ssa Maria Lanzillo (specialista in nutrizione oncologica dell’ospedale Cardarelli) e del dott. Maurizio Matarese (specialista in oncologia, all’ospedale Rizzoli di Ischia). Nell’ambito dell’iniziativa, il prof. Cartenì presenterà anche il Progetto Kerubin per la costruzione di un percorso terapeutico digitalizzato e condiviso a supporto di medici e pazienti.