FORIO, LISTE APPROVATE: AL VIA LA CAMPAGNA ELETTORALE


10

A Forio è ufficialmente partita la campagna elettorale dopo l’approvazione delle liste da parte della commissione elettorale riunitasi negli scorsi giorni al Comune di Ischia. Una campagna che infiammerà l’agone politico foriano fino alle elezioni, previste per domenica 10 giugno. Ai nastri di partenza, come più volte riferito sulle colonne di questo quotidiano, troviamo ben sei aspiranti alla carica di primo cittadino: l’uscente Francesco Del Deo, il consigliere comunale Stani Verde, l’ex assessore alla cultura Luciano Castaldi, la new entry Ignazio Di Lustro, il combattivo segretario del Pciml Domenico Savio e il referente del movimento politico “Aria Nuova” Nicola Manna. Sulla scheda, gli elettori foriani si troveranno dinanzi 20 liste (9 per Francesco Del Deo, 5 per Stani Verde, 2 a testa per Luciano Castaldi e Ignazio Di Lustro, 1 pro capite per Domenico Savio e Nicola Manna).

Allo stato dell’arte non è ancora dato sapere chi darà il via alla campagna elettorale. Secondo i bene informati, i due principali schieramenti attendono l’uno la prima mossa dell’altro. Fin dai suoi albori, quindi, questa campagna elettorale si configura come una vera e propria partita a scacchi; una di quelle in cui, tanto per intenderci, si studia a fondo l’avversario prima di fare un passo in avanti. Il leader di “Insieme per Forio” Stani Verde, nonostante la giovane età, ha finora dimostrato di essere un illuminato stratega. Pertanto è assai verosimile che il consigliere, prima di scendere in campo, aspetterà un’iniziativa di Francesco Del Deo (che, da sindaco uscente, gioca in casa). In attesa che i due principali contendenti affilino le armi e decidano di dare inizio alle ostilità, i fautori dell’una dell’altra fazione stanno dando fuoco alle polveri (seppur soltanto sulle piazze virtuali di Facebook e di altri social). Tra i primi ad uscire allo scoperto figura certamente l’ex assessore e consigliere comunale Nino Savio. Il già amministratore del Comune di Forio  ha deciso di perorare la causa di Stani Verde, che lo ha inserito nella lista “Progresso per Forio”.

Nel suo messaggio, Savio parla direttamente ai cuori dei cittadini del Comune turrito: «Amici di Forio, è con orgoglio che vi annuncio il mio ritorno. Non sono cambiato, sono sempre un vostro figlio. Quello che è cambiato in peggio è il nostro Paese, la nostra terra. Sapete tutti molto bene quello che ho dato: conoscete la mia onestà, il mio impegno disinteressato, la mia disponibilità, la vita sempre passata in mezzo a voi, tra la gente, per il popolo. Quindi non ho bisogno di farvi l’elenco: sapete bene quello che ancora voglio e posso dare a Forio! Non attacco né critico nessuno. Vi chiedo solo di fare il paragone tra i miei anni come amministratore e gli ultimi cinque anni di questa amministrazione: come era il Paese quando io ero consigliere comunale… e come è adesso? Giudicate voi! Quando c’ero io si poteva parlare con l’amministrazione perché Nino Savio era un consigliere comunale e un assessore che sapeva ascoltare. Ecco perché vi chiedo solo questo: statemi vicino con il cuore! Con sincerità, con affetto, con la passione che ha sempre accompagnato la vita della nostra amata Forio. Grazie!».

Ad intervenire è stato anche il creatore della lista “SìAmo Forio” Gaetano Colella, che da lungo tempo ha deciso di dare una mano all’ex democristiano. «Ora – ha detto Colella – pensiamo a fare una campagna elettorale civile, propositiva e piena di contenuti politici e senza offese e bugie. Colgo l’occasione per fare un in bocca al lupo a tutti gli aspiranti a sindaco di Forio e a consigliere comunale del Comune del Torrione». Sul fronte Luciano Castaldi, invece, ad infiammare il dibattito ci ha pensato ancora una volta Andrea Carcaterra, candidato nella lista “Forio nel futuro”. «Credo che la politica sia fatta di persone, non di parole, promesse, scambi, ricatti e parentele» ha esordito Carcaterra. «Guardate bene le persone che decidete di votare, valutatele per quello che fanno o che hanno fatto e domandatevi se gli affidereste le chiavi di casa vostra. Votate liberamente ed avrete fatto sempre la scelta giusta. Io ho scelto libera-mente di candidarmi con Luciano Castaldi, perché per il mio paese vorrei come sindaco una persona vera e non un fantoccio messo lì ad esclusivo uso e consumo dei propri interessi. Cambiare è possibile. Fate la vostra scelta…».