FORIO, RIECCO L’ORDINANZA ANTI-RUMORE


63

Con l’arrivo dell’estate si riaccende la vecchia cara diatriba tra chi vuole il relax completo e la possibilità di poter andare anche a letto presto per svegliarsi freschi e riposati in modo da esplorare le bellezze dell’isola, belli carichi e  pieni d’energia, e chi invece esige un turismo più attento alle lusinghe del divertimento, al by night e all’intrattenimento, che non disdegna le ore piccole, il ventaglio di offerte dei locali notturni tra enogastronomie e drink ricercati e naturalmente la diffusione di musica, dal vivo o preregistrata, che disegni nei ricordi dei viaggiatori giunti a Ischia una colonna sonora che possa legarsi ai ricordi da incastonare nella memoria.  Ma un compromesso è necessario ed ecco che a regolare la diffusione di musica dal vivo e non solo lungo le strade del comune di Forio arriva l’ordinanza ad hoc firmata dal primo cittadino di Forio.

Per tutti gli esercizi pubblici del centro storico, in via F. Di Lustro, via E. Di Lustro, C.so F.Regine, via M. Verde, piazza Luca Balsofiore, piazza Matteotti, piazza San Leonardo, l’ordinanza consente di poter svolgere l’attività musicale, solo dal vivo, fino allo scoccare della mezzanotte, vietando, in ogni caso, l’utilizzo di apparecchiature di amplificazione sonora e l’uso di strumenti elettronici ed elettrici ad eccezione di quelle manifestazioni patrocinate dal comune stesso che, nel caso serva, concederà le adeguate deroghe. Per la restante parte del territorio è concessa la diffusione sonora fino a mezzanotte all’esterno e fino all’una all’interno degli esercizi pubblici. Al di là di ciò non sarà possibile superare i limiti stabiliti nel piano di zonizzazione acustica del 2005 che prevede dei limiti ben precisi per la diffusione di decibel.