GIUSTIZIA, TRASFERTA ROMANA PER L’ASSOFORENSE

0

Ieri la delegazione dell’Assoforense ischitana, composta dal Presidente Gianpaolo Buono, il Segretario Francesco Cellammare, il Tesoriere Raffaele Pesce e Giuseppe Carnevale in rappresentanza dei giovani, si è recata dapprima a Napoli e poi a Roma per una serie di incontri istituzionali nell’ambito dell’azione volta a risolvere o quantomeno ridurre le criticità di cui soffre la giustizia isolana. In mattinata,nel capoluogo partenopeo la delegazione isolana, insieme anche alla consigliera Alessandra Castellano, ha avuto un incontro tecnico con la segreteria del Presidente del Tribunale di Napoli e con il capo del personale, nelle persone del dottor  La Gioia e della dottoressa Trapanese, per affrontare gli atavici problemi della carenza di risorse umane nei due uffici giudiziari ischitani. Dalla riunione sono emersi elementi che fanno ben sperare per la copertura dei posti vacanti. Nel pomeriggio nuovo spostamento, stavolta verso la Capitale, dove la delegazione ha avuto un proficuo incontro con il Presidente del Consiglio Nazionale Forense, l’avvocato Andrea Mascherin, con il consigliere Francesco Caia e con i rappresentanti della Regione Toscana, per l’isola d’Elba, la consigliera e segretaria Rosa Capria, e della Sicilia, per le Eolie, l’avvocato Giovanni Arena.

La discussione è stata incentrata sul tema della stabilizzazione della Sezione Distaccata e quindi sulla necessità di presentazione di una specifica proposta di legge veicolata dal CNF sull’argomento. Il CNF ha designato il Consigliere Arena della regione Sicilia come coordinatore dei lavori riguardanti l’elaborazione di tutti i dati inerenti gli uffici giudiziari delle isole: in pratica, Arena sarà l’interlocutore che si occuperà delle istanze delle sezioni distaccate. Già nei prossimi giorni il gruppo di lavoro sarà operativo per garantire in tempi brevi la sottoposizione della proposta di stabilizzazione al Ministro di Giustizia. A seguito di tale incontro, svoltosi in un clima di estrema cordialità, la delegazione degli avvocati ischitani si è detta ottimista per il futuro dei presidi giudiziari insulari, ottimismo che, come ha dichiarato in serata l’avvocato Gianpaolo Buono, deriva dalla consapevolezza di aver gettato le basi per ottenere la tanto sospirata stabilizzazione.