GLI AVVOCATI CHIEDONO LA DISINFEZIONE DEL TRIBUNALE

0

L’Associazione forense dell’isola d’Ischia chiede misure di prevenzione dal contagio del Coronavirus. Il presidente Gianpaolo Buono e il segretario Francesco Cellammare hanno inviato una missiva ai Presidenti di Tribunale e Corte d’Appello, oltre che al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, al Procuratore Generale presso la Corte d’Appello e al sindaco di Ischia. «L’Associazione Forense dell’isola d’Ischia – si legge nella richiesta – preso atto del provvedimento recante “misure di prevenzione dal contagio del Coronavirus”, considerato che l’isola d’Ischia rappresenta una località ad elevatissima vocazione turistica e che gli abituali ospiti provengono, indistintamente, da tutte le regioni italiane e da paesi di tutto il mondo, invita le SS.LL. Ill.me a voler estendere anche al Palazzo di Giustizia di Ischia le citate misure di sicurezza, e a disporre che lo stesso sia dotato dei necessari presidi sanitari ed igienici e sottoposto ad accurata pulizia e disinfezione, se del caso quotidiana, per almeno venti giorni consecutivi, o comunque sino alla risoluzione della problematica, riservando all’esito eventuali ulteriori misure».