GLOBAL, TRUDIE STYLER: ITALIANI BRAVI NELLA LOTTA ALLA PANDEMIA

9

‘L’Italia sta ottenendo il miglior risultato possibile nella lotta contro la pandemia. Tutti sono coscienziosi ed attenti al distanziamento sociale e all’uso della mascherina. Al contrario, negli Stati Uniti ed in Brasile c’è una vera devastazione con un numero sempre più crescente di casi e tantissimi morti. Uomini come i presidenti degli Stati Uniti e del Brasile dovrebbero essere condannati per crimini contro l’umanità”. Trudie Styler, attrice e produttrice inglese, moglie di Sting e con lui attivista per l’ambiente, è al 18/o Ischia Global Film & Music Fest dove ha ricevuto il titolo di ‘Ambassador’.

”Questa edizione del festival è particolare, perché stiamo affrontando una pandemia globale, ora più che mai abbiamo bisogno di una comunità, di persone ed anche di fare film insieme”. E’ al festival insieme con la regista britannica Camille Griffin, produttrice del sui film d’esordio ‘Silent Night’. ”Quando siamo arrivati ad Ischia abbiamo visto famiglie che rispettavano con enorme rigore le norme – nota la Styler -. Il senso di comunità non si deve perdere mai e noi come artisti dobbiamo favorire quella che io definisco la comunità dei cuori. Abbiamo il compito di stimolare, provocare ed intrattenere le persone. Questo è il nostro lavoro”.

Come ogni anno ha portato al Global festival il suo contributo sui temi sociali legati al cinema. ”Venire ad Ischia è come tornare a casa. Sting e io ci sentiamo molto italiani. Ho dato alla luce Eliot (la cantantautrice Coco Summer, ndr) in Italia, il 30 luglio di trent’anni fa, abbiamo quindi una relazione speciale con questo Paese. Veniamo in Italia non soltanto in estate, questa è, quindi, anche la ‘nostra Italia’. Siete un popolo sempre gioioso anche in periodo difficile come questo, molto generoso. Niente sconfigge gli italiani. Vinceremo insieme questa battaglia anche grazie all’arte. Mio marito a marzo ha inviato un messaggio agli italiani dicendo loro: vi amo tutti, voglio che voi siate al sicuro e siate felici. Le sue parole sono anche le mie. I miei pensieri sono stati in particolare per la Lombardia e il Nord che hanno sofferto di più”.