IL CASO – SALVINI E LA LEGA CHE “SFONDA” ANCHE NELLE ISOLE


180

Sono davvero significative le percentuali che il partito di Salvini, la Lega, ha toccato in alcune località turistiche del Napoletano, come Capri, Ischia e Procida. Partiamo da Capri, dove la Lega ha raggiunto il 7,68%; dato che diventa un po’ più basso ad Anacapri, dove il Carroccio ha toccato il 6,51% delle preferenze. Anche a Ischia la Lega ha lasciato traccia con il 5,52%. Mentre nella terza isola napoletana, Procida, la percentuale raggiunta è stata del 3,21. Numeri che al Nord sottolineano con grande soddisfazione. Perché in qualche misura, seppur non straripante, consentono alla Lega di mettere una «bandierina» in territori fino a cinque anni fa sconosciuti e ostili. Ad Agropoli, ad esempio, il partito leghista è arrivato al 7,18 per cento; risultato analogo, anche migliore, a Battipaglia (parliamo di Campania 2) con la Lega al 7,36. Percentuale che, se ci spostiamo a Santa Maria Capua Vetere, nell’uninominale, arriva al 7,89%.