IL PRESEPE VIVENTE UNICEF PER LE POPOLAZIONI DANNEGGIATE DAL SISMA


3

Sarà focalizzata anche sul terremoto di Casamicciola l’edizione 2017 del Presepe vivente di Natale, che la sezione ischitana dell’Unicef organizza tradizionalmente da anni.

Quest’anno la propaggine isolana dell’associazione internazionale ha deciso di effettuare uno sforzo particolare incentrato anche sui danni alle strutture scolastiche causate dal sisma di agosto.

Per questo la raccolta di fondi e di disponibilità sarà, per questo Natale, dedicata per metà ad aiutare i bambini bisognosi del mondo e per metà alla ristrutturazione delle scuole materne ed elementari di Casamicciola e Lacco Ameno, per far sì che almeno gli studenti più piccoli possano essere sottratti allo stress dei doppi turni e delle migrazioni in altri Comuni.

Il Presepe vivente del Natale 2017 si svolgerà, giustamente, a Casamicciola, e precisamente tra il Pio Monte della Misericordia e Piazza Marina, domenica 17 dicembre.

A tutte le associazioni che operano sull’isola la sezione ischitana dell’Unicef fa l’accorato appello di partecipare alla buona riuscita dell’evento e, quindi, ad una raccolta appropriata agli obiettivi che ci si è prefissi.

Per informazioni e per coordinarsi, si possono contattare la responsabile ischitana dell’Unicef, prof.ssa Lella Baldino (cell. 340-5943207) o la figlia Miriam (cell. 329-3523185).

SHARE