IMMIGRAZIONE, MARIA DI SCALA: “10 MILIONI IN CAMPANIA PER UN FABBISOGNO MAI RILEVATO”


12

“Nel giorno in cui il ministro dell’Interno Matteo Salvini lancia l’allarme sulla spesa del Pon Legalità 2014-2020 annunciando controlli e verifiche sulle Regioni, scopriamo che in Campania si stanziano cifre rilevanti, ben 10 milioni di euro, rinviando ad un fabbisogno mai rilevato, forse solo immaginato”. Lo afferma la consigliera regionale campana di Forza Italia Maria Grazia Di Scala a margine della seduta del Question Time del Consiglio regionale della Campania nel corso del quale, oggi, ha presentato un’interrogazione rivolta all’assessore alla Legalità Franco Roberti per sapere sulla scorta di quale fabbisogno la delibera di Giunta n. 790 del 29 novembre 2018 finalizzata a rafforzare i sistemi di accoglienza e inclusione delle città portuali campane di Napoli e Salerno oggetto di sbarco di migranti, ha stanziato 10 dei 44 milioni di euro previsti per la Campania dall’Asse Accoglienza e Integrazione.

“Eccezion fatta per il numero degli sbarchi di migranti nel 2017 (pari a 6.953 di cui 5.420 a Salerno) e del fatto che nel 2018 in Campania non è sbarcato un migrante che è uno, di questo fabbisogno non c’è traccia. E non ce n’è semplicemente perché nessuno si è dato la pena di rilevarlo”, spiega Di Scala. “Solo adesso, cioè ad oltre quattro mesi dall’approvazione della delibera – rende noto la consigliera di Forza Italia – qualcuno dall’assessorato se ne ricorda e convoca per il prossimo 16 aprile un primo tavolo con i comuni che ospitano i centri di protezione per richiedenti asilo”. “Un ravvedimento operoso?  Sicuramente tardivo”, conclude Di Scala.