INDOMITA ISCHIA, CON LA ROMANA IL PARI ARRIVA ALLO SCADERE

67

ROMANA FC – ISCHIA CALCIO 2-2

ROMANA FC: Antolini, Tarantino (26’ st Avellini), Sfanò, Paolelli, Vagnoni (28’ st Errico), Fiore (35’ pt Nannini), Spinosa, Ruggeri, Calì (37’ st Alagna), Armini (41’ st Romagnoli), Succi. (In panchina Allegrucci, Lisi, Ricozzi, Macrì). All. D’Antoni
ISCHIA CALCIO: Gemito, Florio, Ballirano, Maiorano, Montuori (48’ st Chiariello), Pastore, Giacomarro, Damiano (28’ st Quirino), Talamo (37’ st Pinto), Baldassi, Arcamone (1’ st Patalano). (In panchina Vivace, Cibelli, Di Meglio, Bisogno, Buono L.). All. Buonocore
ARBITRO: Caggiari (Cagliari). Assistenti: Moroso (Sassari) e Macchia (Moliterno).
MARCATORI: nel p.t. 20’ rig. Calì (R), nel s.t. 18’ Giacomarro (I), 43’ Alagna (R), 45’ Quirino (I).
NOTE: angoli 2-4. Ammoniti: Giacomarro (I), Talamo (I). Recupero: pt 47’, st 51’. Gara disputata a porte chiuse.

L’Ischia Calcio non muore mai. La squadra di Buonocore riprende due volte la Romana grazie alla perla di Giacomarro e alla prima rete dell’under Quirino.
La prima chance della partita è per l’Ischia: Baldassi sguscia sulla destra e cerca un diagonale forte che si spegne di poco sul palo della porta difesa da Antolini. Al 13’ primo squillo della Romana con un’azione personale di Ruggeri, la conclusione è facile preda di Gemito. L’equilibrio della partita viene interrotto al 20’: Gemito in uscita ostacola fallosamente Calì, l’arbitro indica il dischetto. Dagli undici metri, l’attaccante classe ’97 spiazza l’estremo difensore isolano. La reazione ischitana è tutta sui piedi di Damiano, attento Antolini. L’Ischia con il passare dei minuti prende le redini della partita. Al 35’, deviazione sottomisura di Baldassi che termina sul fondo. Ad inizio ripresa, i padroni di casa hanno la palla del raddoppio ma Armini ritarda la conclusione non approfittando della superiorità numerica. L’Ischia continua a premere e a chiudere i capitolini nella loro metà campo. Al 55’, i gialloblù sfiorano la rete con Damiano, bravo a saltare due avversari, il tiro dell’under viene respinto da Antolini. Il pareggio degli isolani arriva dopo l’ora di gioco con Giacomarro che dai ventidue metri fa partire una sassata che si spegne sotto il sette. Il ritrovato pareggio galvanizza i gialloblù che a dieci dal termine hanno la palla del vantaggio con uno schema su calcio di punizione che libera Talamo, il tiro da posizione ravvicinata viene respinto da Antolini. Le squadre si allungano e Calì, nell’ultimo pallone della sua partita rischia di trovare il nuovo vantaggio, ma il tiro del nove locale si spegne di poco sul fondo. All’88’ pasticcio difensivo dell’Ischia, ne approfitta il neo entrato Alagna che insacca alle spalle di Gemito. Neanche il tempo di festeggiare per i capitolini che l’Ischia riacciuffa il nuovo pareggio con Quirino (colpo di testa) sugli sviluppi di un calcio d’angolo.
Domenica prossima al “Mazzella” arriva il Cynthialbalonga.