INSEGUIMENTO DOPO IL POSTO DI BLOCCO, CONDANNATO CON PENA SOSPESA

0

E’ arrivata la condanna a un anno e due mesi di reclusione, ma con pena sospesa, nel processo per direttissima nei confronti di A.D., il 22enne di Forio che due giorni fa si era reso protagonista di un inseguimento stradale iniziato sulla Variante Esterna di Ischia, meglio conosciuta come Superstrada. Il giovane, accusato di  resistenza a pubblico ufficiale, lesioni aggravate e danneggiamento aggravato,  adesso è libero, dopo che ieri mattina il giudice aveva convalidato l’arresto prima dell’udienza, nella quale la difesa, rappresentata dall’avvocato Michele Regine, ha patteggiato la pena. Il 22enne ha spiegato di essersi reso conto della pericolosità della sua condotta, maturata in un momento di smarrimento, del quale anche i Carabinieri in qualche modo si erano resi conto nelle fasi successive all’arresto. Paura, smarrimento, avrebbero provocato l’inconsulta reazione della fuga, per la quale non c’era nessun realistico movente. Una “dissociazione” momentanea che per fortuna non ha provocato vittime. E c’è da esserne  felici, se solo si ripensa alla dinamica dei fatti di giovedì mattina, quando dopo le ore 9.00 a Ischia si è assistito a scene degne dei film polizieschi americani.