ISCHIA AMBIENTE, PILATO ACCUSA: “UFFICI OFF LIMITS SENZA IL PRESIDENTE”


10

«A un certo punto pensai di potermi occupare delle forniture, anche per dividere le sfere di competenza con l’altro esponente del cda. I motivi. Non ci vuole molto a capirlo: con la presenza di un “consulente ombra” mi sembrava logico tenere gli occhi bene aperti… per evitare di passare un guaio». Rino Pilato in una intervista rilasciata oggi a Il Golfo illustra le tensioni degli ultimi tempi in Ischia Ambiente, la società partecipata  politicamente da sempre strategica. «Rimasi sorpreso quando ad una riunione presso gli uffici della Balga fu mandato un personaggio esterno all’azienda. Ma ancor di più quando fummo invitati a non frequentare la sede in assenza del presidente Stilla. Ecco perché chiedemmo l’incontro chiarificatore presso lo studio di Elena Fortuna». Pilato commenta tra l’altro: «Il vero problema? Molto più semplice di quanto si possa pensare: se ognuno decidesse con la sua testa… il problema non esisterebbe».