ISCHIA FILM FESTIVAL, IL CAST DE “L’AMICA GENIALE” TORNA SULL’ISOLA

48

Una serie televisiva dal successo planetario accompagnata dai favori di pubblico e critica. Con ricadute positive sulle location, a cominciare da Ischia. Ed è proprio sull’isola verde che torna martedì 30 giugno, per la prima volta dopo le riprese per gli episodi della seconda stagione, il cast stellare de “L’Amica Geniale. Storia del nuovo cognome” di Saverio Costanzo e Alice Rohrwacher, ospite della diciottesima edizione dell’Ischia Film Festival.
Sono attesi al Castello aragonese Gaia Girace e Margherita Mazzucco, rispettivamente Lila e Lenù nella storia ispirata ai bestseller di Elena Ferrante, e con loro Giovanni Amura, Elvis Esposito Francesco  Serpico. Davanti al pubblico di piazza d’Armi (cento persone, debitamente distanziate, con accesso previa misurazione della temperatura, regole ferree per il primo festival post-Covid), i protagonisti introdurranno la proiezione delle prime due puntate della seconda stagione della serie HBO-RAI Fiction e TIMVISION, prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e da Domenico Procacci per Fandango, in collaborazione con Rai Fiction, TIMVISION e HBO Entertainment, in co-produzione con Umedia.
“Con i protagonisti di questo straordinario prodotto made in Italy discuteremo anche di come il cinema possa raccontare i luoghi, favorendone la valorizzazione su scala globale”, sottolinea il direttore artistico e fondatore del Festival, Michelangelo Messina, che nella serata inaugurale ha consegnato il premio alla carriera al regista e attore Sergio Rubini.
Sul portale www.ischiafilmfestivalonline.it ogni giorno saranno visibili le opere in concorso. Il 30 giugno sarà possibile assistere alla proiezione dei lungometraggi in concorso “Eastern” di Piotr Adamski e “Effetto Domino” di Alessandro Rossetto; da non perdere anche “Compagni di Viaggio” di Sara De Martino e “Schiavonea” di Natalino Zangaro (Sezione Location Negata). Interessanti anche “Ape Regina” di Nicola Sorcinelli, “Dreamless sleep” di Foad Asati e “Weekend” di Ario Motovaghe (Sezione Cortometraggi); “Song Sparrow” di Farzaneh Omidvarnia, (Sezione Animazione), “Zavera” di Andrei Gruzsniczki e “La preghiera” di Kazuya Ashizawa (Sezione Fuori Concorso).