ISCHIA, POLEMICHE SULLA PISTA CICLABILE

0

La vicenda legata alla costruzione della pista ciclabile nella Pineta degli Atleti di Ischia ha scatenato polemiche. E, soprattutto, più di qualche perplessità da un punto di vista logistico prima ancora che strategico. Non già perché a Ischia e sull’isola in genere qualche pista non ci starebbe a puntino, ma quello che sorprende e in alcuni casi fa davvero sbollire di rabbia è la location prescelta, ossia un parco pubblico. Dove negli ultimi tempi sono in atto una serie di lavori che serviranno proprio a far posto alla predetta pista, con tutto quello che ne conseguirà. I primi ad essere infuriati, ma sarebbe il minimo (con tutto il rispetto, ci mancherebbe, lo diciamo solo perché l’elenco è ben più nutrito), sono proprio gli stessi atleti, quelli che quotidianamente vanno ad allenarsi all’interno del polmone verde del Comune capofila dell’isola.  C’è poi un altro aspetto legato al mix che si innesterebbe in pineta: atleti da una parte, ciclisti dall’altra, insomma c’è il rischio di “incontri ravvicinati del terzo tipo”. Se a questo ci aggiungete che il parco abitualmente è frequentato anche da bambini con i rispettivi genitori, giovani e giovanissimi studenti e comuni avventori (all’appello non mancano neppure i turisti, per gran parte dell’anno), si rischia di creare un fritto misto. Qualcuno, scherzando, dice che magari si finirà col dover mettere qualche semaforo per evitare il peggio, ma speriamo che sia solo ilarità e null’altro.

La vicenda, nel frattempo, diventa anche un caso politico. La minoranza pare stia preparando un’interrogazione consiliare sullo spinoso argomento. Negli ultimi giorni la situazione si è fatta ancora più incandescente: nello specifico da quando i due progetti (quelli relativi a via Alfredo De Luca e via Antonio Sogliuzzo) sono diventati non soltanto definitivi ma anche di dominio pubblico, anche i commercianti delle zone interessate sembrerebbero sul punto di dissotterrare l’ascia di guerra.