ISCHIA, PROVE TECNICHE DI AUTOVELOX

42

Ieri mattina non sono passate inosservate sulla Superstrada di Ischia le prove tecniche di “trasmissione”, o meglio di installazione dell’autovelox che servirà per tenere a bada i tanti indisciplinati che hanno ormai da tempo scambiato quel tratto di strada – teatro negli ultimi anni di innumerevoli incidenti, spesso anche mortali – per una pista di Formula Uno, dove sorpassi, accelerazioni repentine e conta chilometri che toccano vette mai raggiunte prima in determinate circostanze (e fasce orarie) sembrano rappresentare la regola piuttosto che l’eccezione.

Sul posto si sono portati una delegazione di vigili urbani, guidati dalla comandante Chiara Boccanfuso e di tecnici che hanno provato il funzionamento dell’autovelox. Che a più riprese ha calcolato anche la velocità di una vettura della polizia municipale, una serie di test atti a verificare che l’apparecchio fosse perfettamente funzionante. Tra qualche giorno il macchinario sarà perfettamente in funzione e rappresenterà una vera e propria mina vagante per chi si ostina a continuare a non rispettare le regole nonostante la segnaletica apposta proprio di recente dalla ditta incaricata dalla Città Metropolitana.