“ISCHIA SICURA”, A CASAMICCIOLA GLI INCONTRI DI FORMAZIONE PER GLI INGEGNERI


53

La giunta capitanata dal sindaco Castagna ha approvato la proposta relativa a un protocollo d’intesa tra il Comune di Casamicciola e l’ordine degli ingegneri della provincia di Napoli. Si intende favorire le attività di formazione professionale degli ingegneri ischitani che dovranno affrontare le fasi di ricostruzione post sisma del 21 agosto 2017. La proposta di delibera, lanciata dal sindaco, prende le mosse dai vari provvedimenti normativi che si sono susseguiti dall’infausta sera di fine estate fino alle recenti ordinanze emesse dal commissario alla Ricostruzione: «Il comune di Casamicciola – si legge nella proposta di delibera – intende promuovere l’attività di formazione degli ingegneri ischitani», ed è «intenzione dell’Amministrazione avviare una collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, al fine di promuovere la formazione dei professionisti attraverso una serie di incontri da effettuarsi sul territorio comunale di cui l’Ordine si assumerà la responsabilità scientifica, garantendo in particolar modo nei confronti dei partecipanti la qualità del programma e dei relatori individuati». Il comune ha deciso lo stanziamento di 1600 euro per tale iniziativa, che vede come sottoscrittori da una parte l’ingegner Edoardo Cosenza, in qualità di presidente dell’Ordine, e dall’altra il sindaco Castagna con l’ingegner Claudio D’Ambra, presidente dell’associazione ingegneri Ischia (Assingischia). Il protocollo d’intesa consta di sei articoli: in essi viene illustrata l’iniziativa che avrà il nome di “Ischia Sicura”, e che si svolgerà a Casamicciola tra i mesi di febbraio e marzo. Il programma dell’evento sarà realizzato congiuntamente tra le parti, con la condizione, come accennato, che l’Ordine assumerà la responsabilità scientifica dell’evento. I relatori verranno individuati congiuntamente, anche se la scelta definitiva spetta all’Ordine, il quale nella predisposizione dei programmi può avvalersi della collaborazione tecnica e didattica messa a disposizione dall’associazione isolana degli ingegneri, oltre ad accettare in tutto o in parte un eventuale elenco dei relatori proposti. Il compenso spettante ai relatori sarà di cento euro lordi compresi nello stanziamento predisposto dal Comune, mentre gli oneri di viaggio saranno a carico dell’ordine, e quelli delle spese accessorie a carico di Assingischia. Sulla base del programma realizzato congiuntamente, l’ordine si obbliga ad indicare all’associazione isolana con il dovuto anticipo rispetto alla data di inizio i crediti formativi riconosciuti all’evento, in conformità a quanto previsto dal regolamento e dalle successive linee di indirizzo.