ISCHIA, TRECENTO JUDOKA DA TUTTA ITALIA PER LO STAGE CON PINO MADDALONI

41

DI GENNARO SAVIO

Organizzato dall’A.S.D Ischia Judo diretta dal Maestro ischitano Rosario Terranova, si è tenuto presso il Palazzetto dello Sport “Federica Taglialatela”, il secondo stage di livello internazionale di Judo. Sotto l’attenta e qualificatissima direzione del maestro Gianni Maddaloni,  fondatore nel difficile quartiere napoletano di Scampia della palestra grazie alla quale negli ultimi anni si è riusciti a strappare centinaia e centinaia di giovani dalle grinfie della criminalità organizzata di cui, diversamente, sarebbero stati facile preda, ben trecento atleti provenienti da tutta Italia hanno dato vita a combattimenti spettacolari e dalla tecnica sopraffina. Coadiuvato dai figli Pino, oro alle Olimpiade di Sydney 2000, e dal due volte campione europeo  Marco, vincitore tra l’altro dell’ultima edizione dell’”Isola dei Famosi”, Gianni Maddaloni ha detto che l’esperienza ischitana è da ripetere.

“Tantissimi atleti – ha affermato Gianni Maddaloni – sono giunti da varie regioni italiane per avere la possibilità di visitare Ischia che è una bellissima terra e poi per imparare le tecniche del Judo a livello internazionale. Quindi è stata una bella esperienza da ripetere anche perché questo è uno stage di judo ma anche di legalità. A tal proposito, a Scampia siamo riusciti a togliere dalla strada centinaia di ragazzi, ma con la complicità delle mamme. Perché se le mamme non sono vicino ai figli, i figli si perdono. Quindi legalità, innanzitutto, rispetto delle regole e la possibilità, attraverso lo sport, di sottrarre i ragazzi alla criminalità”.  Marco Maddaloni ci ha raccontato come la vittoria all’”Isola dei Famosi” sia servita anche alla crescita e al potenziamento della loro palestra a Scampia.

“La partecipazione all’’Isola dei Famosi’ – ha raccontato Marco Maddaloni – è stata un’esperienza stupenda che ha portato il frutto di una vittoria. E cosa c’era di più giusto se non donare il premio alla nostra palestra la quale, oltre a tanti judoka, ospita le persone del quartiere che comunque hanno bisogno sia di un aiuto economico che sociale. Oggi mi ritrovo con piacere a Ischia, Isola stupenda, per questo bellissimo stage a cui partecipano tantissimi agonisti e tantissimi atleti”.

Molto soddisfatto per la riuscita dell’importante manifestazione sportiva si è detto il Maestro ischitano Rosario Terranova, dell’A.S.D Ischia Judo. “E’ stata una bellissima soddisfazione riuscire a portare a Ischia circa trecento atleti provenienti da tutta Italia, compreso un carissimo amico giunto dall’Australia. Si è trattato di uno stage di alto livello tecnico grazie alla direzione del Maestro Gianni Maddaloni da tutti conosciuto per il suo impegno sociale e per la sua caratura do tecnico mondiale”.