IVANO VECCIA E LE SUE PIZZE APPRODANO A ROMA: LAVORERA’ A TOR DI QUINTOP


73

Oggi Ivano Veccia fa le ultime pizze per la pizzeria Ciccio a Ischia. Dopo di che una paio di serate a novembre in  una pizzeria di Stoccolma e da dicembre al lavoro nella nuova pizzeria nel Parco di Tord di Quinto.
Un mese di prova, chiusura e ristrutturazione. L’inaugurazione è prevista a marzo e la pizzeria si chiamerà Quinto.
Tutto nasce da una pizza estiva fatta da Pietro Saulli e Sabrina Corbo, rispettivamente presidente e vice presidente della Green Network, una società che opera nel settore energia, prima italiana a sbarcare a Londra in questo settore.
Alla signora, napoletana, la pizza di Ivano Veccia (che a Roma ha fatto fare lunghe fila alla Città della Pizza) è piaciuta al punto tale da fargli la proposta: contratto di consulenza per un anno per quella che sarà la pizzeria più grande della Capitale, 500 posti a sedere. E certo una delle più grandi d’Italia.
Stile napoletano, ovviamente, che ormai dilaga a Roma, interpretato da Ivano con molta autorevolezza: impasto diretto classico, lunga lievitazione e farina 0.

“Voglio cogliere l’occasione – dichiara il pizzaiolo ischitano – per ringraziare il patròn di Ciccio, Calise, per la possibilità che mi ha dato di esprimermi liberamente. Lasvorare nella mia isola è stato fantastico. Ma ho l’esigenza di fare questa esperienza per misurarmi. A Roma ho visto che la mia pizza era più che gradita. Spero di non deludere gli investitori, ma sono certo che sarà un grande successo”.

FONTE LUCIANOPIGNATARO.IT