LA DI SCALA: REGIONE DISTRATTA, RADIO E TV SENZA RIMBORSI DA TRE ANNI


45

“Tre anni di ritardo per rimborsare le Tv e le radio campane per la trasmissione dei messaggi elettorali 2015-2016 semplicemente perché qualcuno a Palazzo Santa Lucia si è dimenticato di iscrivere le risorse trasmesse dal ministero dello Sviluppo Economico nel Bilancio regionale”. Lo rivela la presidente della IV Commissione Speciale Sburocratizzazione del Consiglio regionale campano Maria Grazia Di Scala al termine di un’audizione tenuta con il presidente del Corecom, i responsabili dei gruppi editoriali radiotelevisivi, e degli Uffici competenti della Regione Campania, (Uffici per il Federalismo).

“Abbiamo accertato – rende noto la presidente Di Scala – che effettivamente il Mise, se non con qualche mese di ritardo, aveva regolarmente trasferito alla Regione queste risorse, peraltro vincolate, di cui però si sono perse le tracce”.

“Pertanto – fa sapere la presidente Di Scala – già nelle prossime ore provvederò a convocare un’ulteriore audizione, questa volta anche con l’assessore al Bilancio per dipanare questa matassa. Nella stessa sede, come concordato, lavoreremo su soluzioni e procedimenti semplificati per ridurre sensibilmente i tempi dei pagamenti e scongiurare certi intollerabili ritardi”.