LA NASCITA DEL GRUPPO INTERPARLAMENTARE ARMA IN PIU’ PER LE ISOLE MINORI

40

“Le Isole Minori rappresentano territori fragili da tutelare in ogni aspetto, prevenendo soprattutto il fenomeno dello spopolamento, attraverso una decisa diminuzione del divario esistente tra territori. L’Ancim rappresenta 87 isole raggruppate in 35 comuni e ringrazio l’On.Caramiello per aver creato questo intergruppo e quanti abbiano dato la propria, fattiva, adesione per imprimere una accelerata allo sviluppo dei nostri territori insulari. Le Isole Minori sono i territori ricchi di opportunità e di storia ma, al tempo stesso, racchiudono le maggiori fragilità e grazie all’impegno dell’Ancim, in questi anni, siamo giunti alla modifica dell’art. 119 della nostra Costituzione con il riconoscimento dell’insularità. Un riconoscimento importante a tutela dei tre pilastri fondamentali: trasporti, sanità e scuola. Il Sud rappresenta una grande ricchezza, che però deve essere utilizzata al meglio ed in modo efficiente, passando per una seria opera di sburocratizzazione dell’intera macchina amministrativa. A mio avviso bisogna creare aree a burocrazia zero e dare un’attenzione maggiore ai giovani per fare sí che non debbano essere costretti a lasciare la propria terra natia avendo difficoltà nel trovare un impiego. Le Isole possono avere un ruolo importante nell’economia italiana e ringrazio tutti i Deputati che fanno parte di questo intergruppo e che si impegneranno per i nostri territori recependo le nostre istanze. Credo fortemente in questo intergruppo e nella sua capacità di creare nuove opportunità di sviluppo per il Sud e per le Isole Minori. L’Ancim ed io personalmente siamo a completa disposizione per una concreta collaborazione” ha dichiarato Francesco Del Deo, presidente nazionale ANCIM.