LA PROPOSTA DI VENIA: A ISCHIA MENO STALLI PER STRISCE BLU E PIU’ ABBONAMENTI

37

COMUNICATO STAMPA

Il Diritto è Logica dalle Costituzioni ai Regolamenti le previsioni normative devono rispondere alla logica. Nel Comune di Ischia a nostro avviso afferma l’Avv. Luciano Venia tale logica difetta in relazione al cosiddetto sistema di sosta a pagamento cd strisce blu, laddove l’Ente ha inteso mettere a gara l’affidamento per la guardiania di ben 1600 stalli di sosta A PAGAMENTO anche in zone periferiche e lontane come i parcheggi di Via Leonardo Mazzella, Via Michele Mazzella e Via Morgioni e nelle strade interne. Una follia gravissima che colpisce il reddito dei lavoratori ischitani costretti a subire l’oltraggio di sanzioni continue in una situazione di grave carenza di parcheggi.
Infatti il sistema delle strisce blu – continua l’Avv. Venia – serve a realizzare un sistema di parcheggio a rotazione in prossimità degli uffici e servizi pubblici o di zone ad alto indice commerciale sicchè la linea immaginaria dalla Piazza Antica Reggia a Ischia Ponte soggiace a questa caratterizzazione a differenza delle zone interne o periferiche o in strade come la via dello stadio non sussistono al contrario queste esigenze e tuttavia – prosegue l’Avv. Luciano Venia – occorre sempre tracciare esclusivamente la segnaletica indicante sosta a pagamento laddove le condizioni e/o le dimensioni della carreggiata lo consigliano e lo permettono e in relazione al Codice della Strada e al rischio di pericolo in caso di dimensioni ridotte o di manto stradale sconnesso.
Tutte queste condizioni sembrerebbero mancare in molte strade con il risultato che si lancia una persecuzione dell’automobilista, una vera e propria caccia al cittadino automobilista di Ischia.
Questa situazione inaccettabile si può risolvere mediante due azioni concordanti:
a) riduzione del numero degli stalli eliminando le strisce blu della sosta a pagamento in tutti i parcheggi del comune di Ischia e in tutte le zone periferiche;
b) ISTITUIRE UN ABBONAMENTO OMNIBUS DAL COSTO FORFETTARIO DI EURO 30 ANNUALI PER LA SOSTA IN TUTTE LE ZONE DEL COMUNE DI ISCHIA COME GIA’ AVVIENE NEL COMUNE DI FORIO.
In ogni caso – conclude l’Avv. Luciano Venia occorre istituire in seno al consiglio comunale una Commissione di Inchiesta sulle strisce blu anche in relazione all’ammontare delle continue contravvenzioni elevate ai cittadini.